Liga, Atletico Madrid-Leganes 2-0: decide la doppietta di Fernando Torres

La doppietta del Niño regala a Simeone i tre punti: l'Atletico torna alla vittoria dopo due pareggi consecutivi e mantiene il quarto posto nel campionato spagnolo.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Serviva una squadra nettamente inferiore per ritrovare la vittoria. Basta la doppietta di Fernando Torres all'Atletico Madrid per avere la meglio sul Leganes. La squadra di Simeone ha controllato il match dall'inizio alla fine, trovando un gol per tempo con il suo numero 9. Tre punti che confermano i Colchoneros al quarto posto nella Liga, con la squadra di Garitano alla terza sconfitta nelle ultime cinque gare.

Primo tempo

Il Leganes che arriva al Calderon è una squadra che non vince da nove partite, dalla fine di novembre (2-0 all'Osasuna). Ecco perché l'Atletico inizia subito con il piede sull'acceleratore, per cercare di mettere sin da subito in crisi la difesa dei pepineros. Continui cambi di gioco e verticalizzazioni sugli esterni. Al quarto d'ora arriva l'episodio che spezza l'equilibrio. Fallo nell'area ospite e calcio di rigore: dal dischetto va Griezmann. Herrerin intuisce e respinge, ma sulla ribattuta il più veloce di tutti è Fernando Torres che stoppa e mette in porta.

Partita da subito in discesa per i ragazzi di Simeone, in completo controllo della situazione. È qui che vengono fuori le qualità di palleggio dei centrocampisti madrileni: da Gabi a Saul, passando per Koke. Pur sfiorando il raddoppio in un altro paio di circostanze, la prima frazione si chiude con il minimo scarto tra le due squadre.

Secondo tempo

Il Cholo decide di cambiare qualcosa: fuori Saul, dentro Correa. Ed è proprio dai piedi dell'ex San Lorenzo che nasce il gol del raddoppio: la firma è la stessa del primo tempo. L'argentino si smarca al centro del campo e trova il filtrante giusto per mandare in porta il Nino Torres, colpo sotto con il portiere in uscita e palla in rete. È il gol numero 4500 nella storia del club nella Liga.

Secondo gol, secondo cambio: Simeone toglie Gaitan e mette in campo Carrasco. Non cambia niente dal punto di vista tattico. I padroni di casa continuano ad attaccare senza concedere niente agli avversari

Non è la giornata di Griezmann, che non riesce a timbrare il cartellino in questa giornata. Il tecnico argentino lo capisce e gli risparmia l'ultimo quarto d'ora di partita, al suo posto l'ex Sassuolo Vrsaljko. Il neo entrato Correa sfiora il tris, ma la sua conclusione si spegne di poco sul fondo. Con un gol per tempo e senza soffrire più di tanto, l'Atletico Madrid fa sua la gara.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.