Barcellona, i numeri del nuovo Camp Nou

Il progetto del nuovo stadio del Barça è stato lodato per la modernizzazione che porterebbe a tutta la zona, ma avrà costi più alti e tempi più lunghi del previsto.

14 condivisioni 0 commenti 4 stelle

di

Share

Che il mega progetto del Barcellona, l'Espai-Barça, si sarebbe reso protagonista di un ampio dibattito cittadino era qualcosa di più di una semplice previsione. In questi giorni è intervenuta anche Janet Sanz, addetta alle politiche riguardanti ecologia, sviluppo urbano e mobilità, lodando il progetto che il club ha proposto al comune. Nonostante i lavori pretendano di rinnovare sostanzialmente anche tutta l'area circostante il 'Nou Camp Nou', comportando spese e tempi di lavorazione maggiori del previsto, l'assessore ha comunque confermato che si tratta di una modifica equilibrata, che gioverà a tutta la zona in termini di popolarità, fruizione e sicurezza. Scopriamo nel dettaglio i numeri di questa impresa.

Il grande progetto del Barcellona
Il nuovo stadio del Barça porterà modernità in tutta la zona

Il progetto del Barça

Il club catalano ha presentato un disegno molto ambizioso, firmato dai due architetti Joan Pascual e Nikken Sekei, che si può sintetizzare in quattro linee fondamentali: la modernizzare completa della struttura dello stadio, la costruzione del Nou Palau, la costruzione di edifici dove risiederanno gli uffici della squadra e tutti i servizi necessari per il loro funzionamento, e la ristrutturazione dell'assetto urbano per migliorare la qualità della zona circostante.

Il club prevede di investire 28 milioni di euro per far nascere nuove zone verdi e viali alberati per un totale di 18.700 metri quadrati e altri 52 milioni per un parcheggio sotterraneo che migliorerebbe la qualità di vita del quartiere garantendo uno spazio pubblico aperto di ben 40mila metri quadrati. In questo modo, come fa notare il quotidiano As, la società aumenta di ben 63.600 metri quadrati il terreno edificabile concesso per il rinnovamento del nuovo quartier generale del Barcellona.

Sviluppo del settore terziario

Uno degli aspetti che ha sicuramente influito in maniera favorevole è lo sviluppo a livello commerciale che il nuovo stadio comporterebbe per tutto il quartiere. Particolare è il caso dell'hotel che si prevede di realizzare: il comune ha bloccato la costruzione di nuovi alberghi nella città, ma pare che per il club si farà un'eccezione in previsione della nascita di un centro turistico nel centro.

Il nuovo stadio porterà sviluppo nel settore terziario
Nel progetto del Nou Camp Nu è previsto anche un hotel

Costi e tempi di realizzazione

Rispetto alle previsioni, che datavano il via dei lavori già nel 2017, ci sarà un anno di ritardo. Le imprese di ristrutturazione svolgeranno i loro compiti mentre lo stadio continuerà la sua normale attività. Il Barça si assumerà la responsabilità di offrire un servizio probabilmente non ottimale al suo pubblico, ma sarà fatto nell'ottica di recuperare i ritardi. Anche i costi subiranno delle modifiche: ai 600 milioni stanziati inizialmente, ne verranno aggiunti altri 30.

Un nuovo stadio ecologico per il Barça
Per vedere il nuovo Nou Camp Nou bisognerà aspettare un anno in più del previsto

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.