Copa del Rey, Suárez e Messi show: 2-1 Barcellona all'Atlético Madrid

Il Barcellona mette un'ipoteca sulla finale grazie a due magie. Suàrez e Luis Enrique predicano calma, Simeone non perde le speranze. Ancora polemiche arbitrali.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Barcellona espugna 2-1 il Vicente Calderon e si porta a casa una bella fetta di finale di Copa del Rey. Nella semifinale di andata della semifinale contro l'Atlético Madrid, i catalani riescono a imporsi grazie a due magie di Luis Suárez e Messi, anche se nel secondo tempo mantengono aperti i giochi per via della rete subita da Antoine Griezmann

La partita

Certo che quando hai degli attaccanti così, diventa tutto più facile. Già dopo sette minuti Luis Suárez decide di sbloccare la partita, inventandosi un gol che racchiude tutto se stesso: potenza, velocità, precisione, cattiveria. Nella metà campo del Barcellona, Mascherano ruba palla a Griezmann e la sua scivolata indirizza la sfera verso l'uruguaiano. El Pistolero si accende in un attimo, si volta e punta la difesa avversaria: gli sono sufficienti tre tocchi per percorrere 50 metri, prendersi gioco di Savic e Godin, beffare Moya in uscita. Allo show non poteva poi non partecipare Lionel Messi, che al 33' raccoglie un passaggio di Rakitic al limite dell'area, si aggiusta il pallone sul sinistro e fa partire un missile terra-aria che si va a insaccare alla destra di Moya, colpendo il palo prima di gonfiare la rete.
Il Calderon è ammutolito, ma nel secondo tempo la squadra di Diego Simeone dimostra di essere ancora viva: calcio di punizione di Gabi poco più in là del cerchio di centrocampo, sponda di testa di Godin e incornata di Griezmann che sovrasta Mascherano. È la rete del 2-1 conclusivo, che lascia aperta una piccola speranza per i Colchoneros.

Reazioni Barça

Nella gara di ritorno il Barcellona partirà con un margine di vantaggio importante, ma questo non deve assolutamente portare a un calo di concentrazione, come spiega Luis Suárez nel commento a caldo dopo la partita:

Sappiamo che ci sarà da soffrire per raggiungere la finale. Siamo venuti qui concentrati e attenti, sapevamo quanto fosse importante segnare un gol qui e siamo riusciti a farne due. Niente ancora è deciso comunque.

Dello stesso avviso anche il tecnico Luis Enrique:

Conoscendo l'Atlético Madrid, al Camp Nou riproporrà lo stesso atteggiamento che abbiamo visto nel secondo tempo. Noi però non cambieremo il nostro modo di giocare. Sarà uno scenario favorevole per noi, in uno stadio che ci aiuterà a conquistare un'altra finale. Messi? Nelle grandi partite dà il meglio di sé e mostra il suo repertorio a seconda di cosa serva alla squadra in quel momento, che sia un gol, un assist, il possesso palla o altro.

Speranza Cholo

Non ha perso la speranza di rimontare ovviamente l'allenatore dei Colchoneros Diego Simeone. Al termine della partita il Cholo ha analizzato gli errori che hanno portato alla sconfitta e lasciato intendere che al Camp Nou l'Atlético Madrid andrà a cercare di ribaltare il risultato:

Non so se abbiamo il 20, il 30 o il 40% di possibilità adesso. So solo che andremo a Barcellona per giocarci tutte le nostre carte. Tutte le partite sono diverse, bisogna aspettare fino a martedì e provarci in ogni modo. Immagino che anche i catalani non siano così sicuri che la qualificazione sia ormai chiusa.

Ancora polemiche

Molta attenzione in questa partita era chiaramente rivolta alla direzione arbitrale, sotto la lente d'ingrandimento per via del gol fantasma non convalidato durante Betis-Barcellona. Anche in questo caso, soprattutto sponda Barça, sono arrivate delle lamentele al termine della gara, in particolare per due situazioni: la mancata ammonizione di Koke, che a giudizio del club catalano ha "picchiato" per tutta la partita, e un fallo dello stesso nei confronti di Luis Suárez in occasione del gol dell'Atlético Madrid, che avrebbe impedito all'uruguaiano di marcare adeguatamente il connazionale Godin, autore della sponda per Griezmann.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.