MotoGP, ecco tutto quello che c'è da sapere sui test di Sepang

Ancora una volta è Maverick Viñales a ottenere il miglior tempo nei test, precedendo il campione del mondo Marquez. Buone indicazioni per Rossi e Iannone, fatica Lorenzo.

Il pilota della Yamaha, Maverick Viñales

53 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quando si parla di test l'indice è sempre puntato verso di lui. Maverick Viñales continua a sorprendere. Dopo aver messo tutti dietro a Valencia nella passata stagione, lo spagnolo si ripete anche a Sepang. Prove importanti per i piloti, che iniziano a prendere confidenza con le nuove moto. Alle spalle della Yamaha numero 25 - nel terzo giorno - c'è la Honda del campione del mondo in carica, Marc Marquez. Seguono Dovizioso (il più costante della tre giorni) e Pedrosa. Solo quinto tempo per Rossi, comunque soddisfatto dalla indicazioni ricevute dalla M1. Indietro Lorenzo, che ha faticato per l'intera durata dei test, e Iannone, il più veloce nella giornata di martedì. Ma andiamo a riassumere nel dettaglio cosa è successo in Malesia tra lunedì e mercoledì.

Day 1

Tutti aspettavano la Ducati di Lorenzo. E invece davanti a tutti si piazza quella del collaudatore Stoner. Il due volte campione del mondo ha ottenuto il miglior tempo nel giorno di apertura di test a Sepang. Ma il dominio della casa di Borgo Panigale non riguarda solo l'australiano. Il secondo tempo infatti è di Andrea Dovizioso, più lento di poco più di un decimo. Più attardati Viñales con la Yamaha e Iannone con la Suzuki, gli altri due grandi attesi. Ottavo Rossi, seguito a ruota da Marquez. Pessima la giornata per Jorge Lorenzo: lo spagnolo ha chiuso con il 17esimo tempo.

Le dichiarazioni

Le impressioni di Valentino Rossi al termine della prima giornata di test:

La prima sensazione non è stata malvagia perchè in questa sessione abbiamo finalmente provato le due moto che useremo durante la stagione e sono meglio dei prototipi provati a novembre, sotto tanti punti di vista. Peccato per il mal di testa che mi è durato fino a mezzogiorno, è stato difficile per me lavorare.

Mentre Lorenzo ha spiegato le difficoltà incontrate:

Perdo parecchio in frenata ed anche nella parte centrale della curva. In accelerazione in alcuni punti riesco ad essere più veloce di Dovizioso, ma in frenata mi devo adattare più di quanto pensassi. Se provi a mollare il freno e a portarti della velocità in curva, come ho fatto con la Yamaha per 9 anni, la moto non gira. Per sfruttare questa moto bisogna staccare più tardi ed entrare in curva con i freni tirati. Le alette? Non sono il problema principale.

Soddisfatto fin da subito Viñales, che poi ha lanciato una frecciatina a Stoner:

Abbiamo lavorato tanto per prepararci prima che la stagione cominci e onestamente sono abbastanza sorpreso. Il primo giorno è sempre difficile ma mi sono sentito bene sulla moto e anche fisicamente per cui sono contento e voglio tornare a lavorare un po’ di più sulla moto. Stoner? Talento sprecato, non capisco perché abbia smesso di gareggiare.

I tempi

Stoner 1:59.681

Dovizioso +0.115

Vinales +0.447

Bautista +0.453

Iannone +0.809

Crutchlow +0.889

Folger +0.962

Rossi +1.014

Marquez +1.056

Barbera +1.063

Day 2

Giornata complicata a Sepang. Colpa della pioggia caduta nella sera di lunedì in Malesia: l'asfalto appena rifatto impiega molto più tempo ad asciugarsi. In mattinata in pista è sceso solo Lorenzo con le rain, mentre nel pomeriggio hanno provato tutti gli altri. Il miglior tempo l'ha strappato Andrea Iannone sulla Suzuki: il pilota di Vasto si è tolto una bella soddisfazione in sella a una moto che ancora deve conoscere a fondo. Alle sue spalle c'è l'ex proprietario Viñales, seguito da Bautista. Quarto tempo per Rossi - con tanto di alette sulla M1 - staccato di otto decimi. Attardate le due Ducati e Marquez, alle prese con un problema tecnico. Lo spagnolo è stato costretto a spingere la sua RC213V.

Le dichiarazioni

Settimo tempo ma buon feeling per Andrea Dovizioso, tra i più costanti durante la tre giorni di test:

Nonostante le cattive condizioni della pista al mattino a causa del vero e proprio nubifragio di ieri sera, siamo comunque riusciti a fare quattro ore di lavoro e abbiamo potuto provare molte cose. È stato importante perché abbiamo ottenuto molte indicazioni e le mie sensazioni sono positive e mi trovo bene con la moto.

Dopo il terzo tempo del primo giorno, Viñales si è migliorato ancora, meglio di lui solo Andrea Iannone:

È importante essere il più veloce in Yamaha, ma è più importante essere migliorati molto riguardo il passo gara e sulla durata delle gomme. Oggi abbiamo fatto tanti giri con gomme usate e sono abbastanza contento, ma anche sorpreso di veder lavorare così bene la moto. Mi sento a mio agio sulla moto e forte come sempre. Iannone? Gli ho lasciato una moto assettata molto bene.

L'italiano della Suzuki ha colto la palla al balzo e ha risposto allo scherzo di Viñales con un'altra battuta:

A questo punto è merito suo, però sulla moto mi sentivo da solo. La Suzuki ha un gran telaio, anche se ci sono alcune cose da migliorare e io ho spinto tanto sull’elettronica. Hanno lavorato più di quanto mi aspettassi, mi hanno sorpreso. La moto a ogni minima regolazione cambia e questo è positivo. Il motore va davvero forte. E io non mi sento ancora al 100%, devo capire il limite: con questa moto posso fare cose a cui non ero abituato con la Ducati.

Infine il Dottore, che ha parlato delle prestazioni dei rivali Lorenzo e Marquez:

È molto presto per dare un giudizio. Sono sicuro che Lorenzo sarà pronto per provare a vincere in Qatar, perché già oggi era veloce, ha fatto alcuni buoni giri. Parlando di Marquez e dell’Honda dobbiamo aspettare fino a domani, perché oggi hanno lavorato sul pneumatico usato. Marc ha guidato come se giocasse a nascondersi. Ma io non sono affatto sorpreso: se monterà le gomme nuove sarà mezzo secondo più veloce di tutti. Le alette? Mi piacciono, le continuerò a usare. 

I tempi

Iannone 1:59.452

Vinales +0.441

Bautista +0.767

Rossi +0.802

Zarco +0.891

Barbera +0.899

Dovizioso +0.989

Lorenzo +1.032

Folger +1.043

Marquez +1.079

Day 3

Finalmente fanno tutti sul serio. Risale prepotentemente Marc Marquez, costantemente nelle retrovie: lo spagnolo, dopo due giorni di anonimato, ha tirato fuori un gran tempo sul giro. C'è però chi ha fatto meglio di lui: si tratta proprio di Viñales, vero e proprio mattatore quando si parla di test. Il feeling con la Yamaha 2017 è ottimo e lo spagnolo riesce a sfruttarne al meglio il potenziale. Terzo tempo per Dovizioso, seguito da Pedrosa e Rossi. Settimo Stoner, solo nono Lorenzo. Fuori dalla top 10 invece Andrea Iannone che ha dovuto fare i conti con una caduta.

Le dichiarazioni

Come detto, Rossi ha chiuso il terzo giorno di test con il quinto tempo, il sesto complessivo:

Alla fine anche oggi è andata piuttosto bene. Abbiamo provato un po’ di cose e sono contento del mio tempo sul giro, che è piuttosto veloce. Nel pomeriggio abbiamo trovato delle soluzioni interessanti, che mi hanno permesso di guidare meglio. E’ stato un buon test per iniziare e siamo tutti abbastanza contenti.

Nonostante la caduta, Andrea Iannone si è detto molto contento delle prove fatte in Malesia:

Test oltre le aspettative, sono molto soddisfatto del passo gara. La caduta? Quando cala un po’ la gomma ovviamente riesci a rallentare meno con quella dietro. Abbiamo piccole vibrazioni nelle curve lente che oggi siamo riusciti ad attenuare un po’. Era interessante spingere e capire dove fosse il limite, per cui anche se sentivo la moto in crisi ho continuato a spingere proprio per avere un riscontro veritiero della moto e capire dove potessi arrivare.

In chiusura, Stoner ha voluto replicare alle dichiarazioni di Viñales di due giorni prima:

Le persone dicevano che mi sono ritirato perchè ho perso la mia velocità e questa non era la verità. Non mi sono ritirato perchè non ero più abbastanza veloce. Non sono interessato a tornare a gareggiare. Vedo tutti voi per piccoli periodi, ci divertiamo e poi torno a casa. Questo è fantastico!

I tempi

Vinales 1:59.368

Marquez +0.138

Dovizioso +0.185

Pedrosa +0.210

Rossi +0.221

Bautista +0.260

Stoner +0.271

Crutchlow +0.360

Lorenzo +0.399

Zarco +0.404

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.