Eurolega, Weems rifiuta il test antidoping: il Maccabi lo taglia

L'americano si sarebbe sottratto a un controllo obbligatorio della FIBA, saltando anche l'allenamento. L'ex NBA ha respinto le accuse ma gli israeliani lo hanno tagliato.

Tel Aviv sempre più in crisi

69 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non c'è pace in casa Maccabi. Dopo aver cambiato tre allenatori e dopo aver lasciato partire Maik Zirbes, il lungo titolare finito al Bayern Monaco in Germania, la squadra di Tel Aviv ora saluta anche uno dei suoi giocatori di punta, Sonny Weems.

Sonny Weems in schiacciata contro il Fenerbahce

Secondo quanto riferito dai media israeliani, il giocatore americano si è rifiutato di sottoporsi a un test antidoping voluto dalla FIBA e successivamente ha saltato l'allenamento senza avvisare la squadra. Insieme a Weems c'erano anche i compagni Victor Rudd e Gal Mekel, che hanno svolto regolarmente il test. 

Weems: "Solo bugie"

Weems, tramite i media, ha voluto provare a raccontare la sua verità:

Non ho mai fatto uso di droghe in vita mia e ho passato tre test antidroga in NBA. Sono rimasto rinchiuso nello spogliatoio dalle 18 a mezzanotte, riempiendo ben 8 campioni di urina. Mi hanno detto che erano diluiti nell'acqua. Loro mi hanno dato dell'acqua per accelerare tutto. Hanno poi detto che avrei rifiutato il test, ma sono solo bugie. Mia figlia Atenas di 3 anni mi ha aspettato in aeroporto dalle 21 all'una e, non parlando una parola di inglese, era terrorizzata non vedendomi. Me ne sono andato solo perché lei mi stava aspettando. Amo il Maccabi e i suoi tifosi e voglio vincere il titolo.

La cosa però non è piaciuta al Maccabi Tel Aviv, che ha prima messo fuori squadra il ragazzo (il più pagato della squadra con 1,3 milioni di dollari a stagione) e successivamente lo ha tagliato.

Weems al tiro contro il Galatasaray

Dopo aver trascorso la passata stagione in NBA, con le maglie di Phoenix Suns e Philadelphia 76ers, Weems aveva deciso di tornare in Eurolega dove aveva già militato con Zalgiris e CSKA Mosca. In questa stagione, la prima con il Maccabi, stava viaggiando a 11.6 punti 3.4 assist di mediaLa squadra di Tel Aviv, già penultima in classifica, dovrà ora intervenire in fretta sul mercato per sopperire alle pesanti assenze e per evitare che la situazione diventi ancora più disastrosa.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.