Coppa d'Africa, Egitto in finale: eliminato il Burkina Faso ai rigori

El-Hadary, 44 anni, para il rigore decisivo a Bertrand Traoré e l'Egitto vola in finale per l'ottava volta nella sua storia. Nei tempi regolamentari gol di Salah e Bance.

2k condivisioni 2 commenti

di

Share

L'eroe d'Egitto risponde al nome di Essam El-Hadary, portiere 44enne che alla lotteria dei rigori respinge la conclusione di Bertrand Traoré e porta i Faraoni in finale di Coppa d'Africa. Salah aveva portato avanti i suoi con un gioiello al 67', sei minuti il pareggio del Burkina Faso - con Bance - che fino a quel momento aveva dominato il match. Ai rigori Koffi neutralizza il primo penalty di Said e poi si fa parare il rigore da El-Hadary. Che pochi istanti dopo e fa impazzire di gioia il ct Hector Cuper. 

El-Hadary
Essam El-Hadary, 44 anni

La partita

Avvio sprint per il Burkina Faso che sin dai primi minuti di gioco riesce a gestire con grande tranquillità il possesso di palla. La prima frazione di gioco, però, è avarissima di emozioni, l'ottima difesa della squadra di Hector Cuper non concede chance. Le due squadre sembrano andare a rallentatore, quasi per paura di farsi del male a vicenda. Nel secondo tempo stessa musica. Il Burkina Faso fa la partita ma l'Egitto sa rendersi pericoloso. Al 65' l'episodio che sblocca il match. I nordafricani trovano il vantaggio grazie a una prodezza di Mohamed Salah: il cross di Elmohamady viene raccolto in mezzo all'area da Kahraba, che appoggia al limite per il romanista bravo a piazzare il pallone sotto l'incrocio dei pali.

Il mancino di Salah che vale il momentaneo 1-0

Il vantaggio, per quanto immeritato, dà forza all'Egitto, ma gli avversari non si perdono d'animo e anzi tornano ad attaccare con più rabbia e decisione di prima. Il pareggio, quasi da copione, arriva al 73': bel cross di Kabore dalla destra, raccolto in mezzo all'area da Bance che stoppa di petto e di prima intenzione calcia verso la porta, battendo El-Hadary. Nei minuti finali è sempre il Burkina Faso a fare la partita, ma l'enorme sforzo non viene premiato: dopo 3 minuti di recupero l'arbitro fischia la fine dei tempi regolamentari.

Bertrand Traore

Extra time

Supplementari che potrebbero suonare quasi come una sentenza per l'Egitto, che rispetto agli avversari deve fare i conti con un giorno in meno di riposo, ma la stanchezza si fa comunque sentire anche sulle gambe dei giocatori del Burkina Faso. Al 107' ci prova Nakoulma, che raccoglie in area un assist di Diawara ma calcia alto sopra la traversa. Nei restanti minuti, tanta confusione e nessuna emozione. Al 121' il senegalese Diedhiou fischia la fine decretando i calci di rigore. 

Lotteria dei rigori

Dagli 11 metri il protagonista inaspettato è El-Hadary, arrivato in Gabon per fare la riserva. Il 44enne para gli ultimi due rigori del Burkina Faso e regala ai nordafricani l'ottava finale della loro storia. Tantissima amarezza invece per Bance e compagni, che dopo aver dominato in lungo e in largo la partita, vedono svanire il sogno a lungo inseguito. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.