Papà, posso superarti? Dieci figli d'arte in circolazione

Da Federico Chiesa al figlio di Rivaldo, passando per il Cholito Simeone. Quali sono i figli d'arte che possono fare meglio dei propri padri?

1 condivisione 0 commenti

di

Share

La carriera sportiva di un figlio d'arte, si sa, è sempre stata tormentata. Perché qualsiasi cosa si faccia si finirà sempre per fare paragoni. Perché il cognome che si porta sulla maglia sarà sempre pesantissimo. Ma ci sono dei giocatori che vogliono essere più forti di tutti i pregiudizi e cercano in ogni modo di mostrarsi al mondo per quello che sono realmente. Ecco una lista di dieci giovani giocatori desiderosi di togliersi di dosso l'etichetta di "figli di papà".

1. Federico Chiesa

L'uomo del momento. Anzi, sarebbe meglio dire "il ragazzino", perché Federico Chiesa è nato nel 1997 e non ha nemmeno 20 anni. Eppure sta già sprigionando tutta la classe donatagli dal padre Enrico, attaccante da 139 gol in Serie A tra Lazio, Siena, Fiorentina, Parma e Sampdoria. Vedere per credere: il primo gol in campionato dell'attuale numero 25 della Fiorentina è una perla assoluta. Ne vedremo delle belle.

2. Giovanni Simeone

Giovanni Simeone, un altro giovane che sta incantando nel nostro campionato con un papà famoso. Dieci gol in 20 partite per il Cholito con la maglia del Genoa, sempre più punto di riferimento della squadra di Juric. Alla fine del mercato invernale è stato acquistato a titolo definitivo dal Grifone, che vuole puntare su di lui anche per il futuro. Superare il padre quanto a vittorie non sarà certo facile (sono 10 titoli vinti dal Cholo tra nazionale e club), ma l'età è tutta dalla sua parte.

3. Leroy Sané

Lui, al contrario del Cholito, sembra aver già superato il padre. Souleyman Sané, ex attaccante senegalese passato negli anni '80 e '90 tra Germania, Svizzera e Austria, non ha di certo lasciato il segno nel mondo del calcio. Ma suo figlio Leroy, acquistato l'estate scorsa dal Manchester City per la bellezza di 50 milioni di euro, sembra destinato a farlo. 

4. Justin Kluivert

Tifosi milanisti, vi ricordate di Patrick Kluivert? Probabilmente sì, soprattutto per il gol nella finale di Champions del 1995 che diede la vittoria all'Ajax. Due anni più tardi l'olandese passò proprio ai rossoneri dove rimase solo una stagione e segnò la miseria di 6 gol in campionato, prima di essere ceduto al Barcellona e dimostrare di essere un ottimo giocatore. Bene, ora tocca a suo figlio portare avanti la tradizione di famiglia. Justin Kluivert, ala destra dell'Ajax classe '99, ha già collezionato tre presenze in Eredivisie e secondo gli addetti ai lavori farà grandi cose. Mettiamoci comodi.

5. Rivaldinho

Chiamiamo ancora in causa i milanisti. Rivaldo ve lo ricordate vero? Una stagione nel 2002-2003 per l'ex Pallone d'Oro brasiliano, non fece favile ma se ne andò con una Champions League e una Coppa Italia nella valigia. Suo figlio, che di nome fa Rivaldinho (ah, i brasiliani), è un classe '95 desideroso di farsi un nome nel mondo del calcio, finora senza grandi risultati. Strada in salita, i grandi traguardi raggiunti dal padre non sembrano essere alla sua portata.

6. Enzo Fernandez

Chi è Enzo Fernandez? Il cognome non sembra suggerire nulla, in effetti. Ma se vi dicessimo Zidane? Il figlio maggiore di Zizou ha deciso di prendere il cognome della madre per evitare continui accostamenti con il fuoriclasse francese. Classe '95 della primavera madridista, Enzo quest'anno ha debuttato in Copa del Rey con la prima squadra segnando anche un gol. Difficile secondo molti che possa diventare un campione, ma lui ci vuole credere fino in fondo.

7. Federico Di Francesco

Il figlio di Eusebio Di Francesco, allenatore che ha portato il Sassuolo dalla Serie B all'Europa League, è un altro giovane italiano che fa ben sperare. Rispetto al padre che giocava centrocampista, Federico gioca da ala destra ed è una pedina importante nello scacchiere del Bologna di Donadoni. Provare a ripetere la carriera del papà, quantomeno da giocatore, sembra un traguardo fattibile. 

8. Ianis Hagi

Altro giocatore di Serie A e della Fiorentina, il figlio di Gherghe Hagi è uno dei migliori prospetti in circolazione. Suo padre, il Maradona dei Carpazi, ha incantato con le maglie di Barcellona e Real Madrid, mentre in Italia ha indossato la casacca del Brescia per due stagioni. Considerato il miglior giocatore romeno della storia, per il figlio l'impresa sarà anche solo avvicinare i livelli del padre. Riuscirà la Viola a farlo esplodere?

9. Oan Djorkaeff

Youri Djorkaeff, stazionato a Milano dal 1996 al 1999, fece innamorare molti tifosi che lo ricordano soprattutto per l'incredibile gol in rovesciata contro la Roma. Suo figlio, centrocampista classe '97, milita nelle giovanili del Montpellier. La strada per eguagliare il padre sembra tutta in salita.

10. Christian Maldini

Chiudiamo con il più celebre dei cognomi. Senza soffermarci troppo sulla storia di capitan Paolo Maldini, tra i migliori difensori della storia del calcio, e nemmeno su quella di suo padre Cesare, c'è un altro Maldini che prova a farsi strada nel mondo del calcio. Cresciuto nelle giovanili del Milan, il giovane Christian è ora un difensore della Pro Sesto, squadra di serie D. Secondo gli addetti ai lavori non diventerà mai come il padre. Ma la stessa cosa si può dire per il 99% dei difensori esistenti. 

Christian Maldini

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.