Caos Betis-Barcellona, la Liga si mobilita: "Serve la tecnologia"

Il club catalano e il Real Madrid chiedono l'introduzione della tecnologia in campo nella Liga. Il presidente FIFA degli arbitri Pierluigi Collina è d'accordo.

I giocatori del Barcellona protestano dopo il gol non concesso contro il Betis

0 commenti

di -

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Come prevedibile, in Spagna si è innescata una lunga polemica dopo quanto accaduto domenica scorsa al Benito Villamarín. Il gol regolare realizzato dal Barcellona nell'ultima partita di Liga contro il Betis (autorete di Piccini), non convalidato dall'arbitro Hernández Hernández, ha aperto la discussione riguardo l'introduzione della moviola in campo o (almeno) della "goal line technology", in modo da evitare errori madornali di questo tipo. Un argomento sul quale anche il presidente FIFA degli arbitri Pierluigi Collina si è sempre espresso in modo chiaro: 

Con la goal line technology gli assistenti degli arbitri si libererebbero di questo fardello e potrebbero concentrarsi esclusivamente nel controllo delle altre cose che succedono in campo.

Collina chiede spiegazioni

Lo stesso Collina ha chiesto spiegazioni e tenuto una conferenza a Malaga, a cui hanno partecipato i sei migliori fischietti del campionato spagnolo: il responsabile italiano ha posto l'accento sugli errori commessi nell'ultimo turno di Liga, manifestando la sua preoccupazione. L'obiettivo del collegio arbitrale spagnolo era infatti quello di innalzare il livello per poter essere più protagonisti anche in contesti internazionali e le polemiche innescate dal gol fantasma del Barcellona rischiano di rovinare il lavoro svolto fino a questo momento.

Subito dopo la partita al Villamarín, il presidente del Comitato Tecnico degli Arbitri, Manuel Díaz Vega, ha contattato il direttore di gara José Alejandro Hernández Hernández, rimproverandolo e dicendogli che avrebbe dovuto prendere la decisione senza attendere la segnalazione dei suoi assistenti, in quanto era già nella posizione ideale per poter valutare autonomamente la situazione. L'arbitro invece si è affidato ai suoi collaboratori che non hanno visto il pallone varcare la linea. E così Hernández Hernández ha deciso di lasciar proseguire. Si tratta del suo primo errore di un certo livello in stagione, per questo non è prevista alcuna punizione. Diverso il discorso invece per l'assistente Teodoro Sobrino, al quale sarà inflitto un turno di stop.

La posizione del Barcellona

A prescindere dalle punizioni per questa partita in particolare, il Barcellona si è fatto sentire per tentare di cambiare la situazione del calcio spagnolo in generale e chiedere l'introduzione della tecnologia in campo. Già nel post partita Luis Suárez, Neymar e Luis Enrique ne avevano parlato, poi è toccato al portavoce del club Josep Vives spiegare il punto di vista della società blaugrana:

La nostra linea è all'insegna della calma e della tranquillità. È chiaro però che ci sia bisogno dell'aiuto tecnologico, in modo da evitare situazione come quelle al Benito Villamarín. Non lo dico per favorire il Barcellona, ma per il bene dello sport e degli arbitri. Noi stiamo parlando con le istituzioni per proporre anche nella Liga l'introduzione della tecnologia in campo, così come succede in altri campionati e nelle manifestazioni FIFA.

Anche il presidente Josep Maria Bartomeu, lo scorso 14 gennaio, si era detto favorevole:

Se ci sono degli accorgimenti tecnologici che possono aiutare, dobbiamo usarli. Lo sanno la Federazione, la Liga, l'UEFA e la FIFA.

Pure il Real Madrid a favore

E il discorso trova d'accordo pure il Real Madrid, che ha parlato attraverso il presidente Florentino Pérez dell'introduzione della tecnologia:

Tutto ciò che può aiutare gli arbitri è ben accetto.

Della stessa opinione anche l'allenatore Zinedine Zidane, che ha avuto modo di parlarne dopo le polemiche per il Mondiale per Club:

Tutti siamo d'accordo nel migliorare le cose e la tecnologia non va a fermare questo procedimento.

Del medesimo avviso il capitano Sergio Ramos:

L'uso della moviola è una decisione positiva. Serve ad aiutare l'arbitro e credo che alla fine possa essere utile per il calcio, come può essere l'occhio di falco nel tennis.

Il dibattito è entrato nel vivo. L'autogol di Piccini ha innescato nel calcio spagnolo una vera e propria miccia. Tutti queste opinioni, però, dimostrano che già da tempo era pronta per esplodere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.