Boca Juniors-River Plate, l'amichevole finisce in rissa: tre espulsi

Tensione in campo, tre rossi ed espulsi anche gli allenatori: nel Torneo de Verano è andato in scena il primo, acceso Superclásico del 2017, vinto dai Millonarios.

Il River Plate ha battuto 2-0 il Boca Juniors

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Parapiglia in campo, una sfilza di espulsi. Il tutto in una partita amichevole. Messa così, sembra quasi assurdo crederci. Ma se il "friendly match" in questione vedeva di fronte Boca Juniors e River Plate, il tutto suona molto meno imprevedibile. La Primera Division riprenderà il 5 febbraio, ma a scaldare ancora di più l'estate argentina ci ha pensato il tradizionale Torneo de Verano: una serie di incontri con in palio diversi trofei. Al José Maria Minella di Mar del Plata, sono stati i Millonarios ad alzare al cielo la Copa Luis B. Nofal nel primo Superclásico del 2017: decisive le reti nella ripresa di Sebastian Driussi e Arturo Mina. Il vero protagonista del match però è stato l'arbitro Nestor Pitana, o meglio, la pioggia di cartellini che ha dovuto estrarre per gestire il derby per eccellenza del calcio argentino (e non solo).

Sebastian Driussi, autore dell'1-0 e poi espulso nella rissa finale

Due gli espulsi - Juan Insaurralde e Dario Benedetto - nelle file degli Xeinezes, uno (lo stesso Driussi) per il RiverInsaurralde e l'autore del primo gol hanno pagato caro la rissa scattata a dieci minuti dal termine. Tutto nasce dal duro intervento del difensore del Boca ai danni di Ezequiel Palacios, letteralmente scaraventato a terra dal ruvido numero 13 giallo-blu. Da lì al parapiglia generale, il passo è stato breve: il più inviperito di tutti, Driussi, si è scagliato contro l'ex Genoa Ricardo Centurión, mentre gli altri giocatori in campo si scambiavano effusioni decisamente poco amichevoli.

Le prime avvisaglie risalivano in realtà già al primo tempo: dopo appena mezz'ora di gioco, i cartellini gialli sventolati dal direttore di gara erano già quattro. Come se non bastasse, prima del fischio d'inizio della ripresa Pitana aveva allontanato dalla panchina entrambi gli allenatori: la colpa di Guillermo Barros Schelotto (tecnico del Boca con una fugace parentesi a Palermo) e di Marcelo Gallardo (mister del River)? Aver ritardato il loro rientro in campo al termine dell'intervallo. I due si sono guardati stupefatti, increduli di fronte alla decisione dell'arbitro. Almeno in quello, tra Boca e River c'è stata intesa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.