Lipsia-Hoffenheim, sfida fra sorprese: e Löw osserva Wagner e Werner

Wagner e Werner, rispettivamente attaccanti di Hoffenheim e Lipsia, sono i due migliori cannonieri tedeschi della stagione. Sabato lo scontro per convincere Löw.

Wagner e Werner si sfidano in Bundesliga dove il Lipsia ospiterà l'Hoffenheim

186 condivisioni 1 commento 5 stelle

di

Share

Il confronto fra due sorprese talmente belle che hanno tolto il fiato. Sabato si saprà qual è la più bella. In Bundesliga si incontrano infatti Lipsia e Hoffenheim, le due più grandi sorprese d’Europa. I padroni di casa sono infatti la migliore neopromossa dei top campionati europei. Gli ospiti sono invece gli unici a non aver ancora mai perso neanche una partita. Impensabile a inizio stagione, ma il Lispia gioca per il titolo. Impensabile a inizio stagione, ma l’Hoffenheim gioca per la Champions League.

Confronto

Lipsia e Hoffenheim piacciono anche perché giocano all’attacco. 34 gol i primi, 30 i secondi. Solo Bayern e Dortmund hanno segnato di più. Merito di questo è soprattutto dei due attaccanti principi. Sandro Wagner e Timo Werner. Nessuno, fra i giocatori tedeschi presenti in Bundesliga, ha segnato più di loro: 10 gol a testa. Wagner, che in passato è stato scartato dal Bayern Monaco, si era già messo in mostra nella passata stagione con il Darmstadt, nella quale ha segnato 14 gol. Con Nagelsmann è cresciuto ulteriormente. Fisico possente (è alto 194 centimetri), è bravissimo nelle sponde. Adatto per caricarsi sulle spalle il peso della squadra.

Vota anche tu!

Lipsia o Hoffenheim? Qual è la sorpresa più grande?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Werner, che pure è giovanissimo, negli ultimi anni allo Stoccarda sembrava essersi perso. Erano 4 i gol segnati nella prima stagione, 3 nella seconda, 6 nella terza. Mancava l’esplosione. Col trasferimento al Lipsia è arrivata pure quella. 10 gol e 4 assist in 17 partite. Veloce, intuitivo, tecnico, Timo è un attaccante completamente diverso da Wagner. Entrambi però sono fondamentali per le rispettive squadre. Löw sta osservando attentamente entrambi. In estate, per la Confederations Cup, la Germania si presenterà con molti giovani in modo che il ct li possa valutare con attenzione in vista dei mondiali. Almeno uno dei due ci sarà. E non si potrà parlare di sorpresa. Non in questo caso.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.