Formula 1, Brawn sostituisce Ecclestone: "Valorizziamo i piccoli club"

Ross Brawn ha in mente la Formula 1 del futuro. A partire dal 2020 si daranno più garanzie economiche anche alle piccole scuderie per non sfavorire nessuno.

La Formula 1 cambia. Con Ross Brawn le piccole scuderie verranno tutelate di più

63 condivisioni 0 commenti 3 stelle

di

Share

Stop and go. Ci si ferma e si riparte, si ricomincia. La Formula 1 cambia. Si stacca dal passato, dalla propria storia. Bernie Ecclestone lascia il proprio ruolo a 86 anni e diventa presidente onorario. Chase Carey, nuovo plenipotenziario della F1 ha spiegato i motivi del cambiamento:

Il tempo dei dittatori, degli uomini soli al comando è finito perché non funziona più nel mondo moderno. Ci vuole una ventata di aria fresca per questo sport.

Accanto a Carey ci saranno Ross Brawn, ex d.t. della Ferrari, e Sean Bratches. Proprio Brown ha in mente una mini rivoluzione, anche se molto semplice:

La gente vuole capire subito che succede in pista, oggi ci sono troppe complicazioni. Anche io da spettatore spesso sono disorientato. La chiave sarà la semplicità. Il problema è che la F1 raramente guarda avanti e decide dove vuole andare nei successivi cinque anni. Ora tracceremo la strada tutti insieme.

Il piano

Per Brown è importante rispettare la tradizione. La distribuzione del reddito derivante dai diritti commerciali.

Le piccole squadre devono essere in grado di camminare sulle proprie gambe e siano in una buona posizione nella gerarchia della Formula 1. Questo è il nostro obiettivo. Dobbiamo rendere queste squadre un elemento attraente e prezioso, non solo in pista ma anche come imprese commerciali. Al momento abbiamo un contratto con i team che è valido fino al 2020, quindi nell’immediato, a meno che tutte le squadre siano d’accordo, non cambierà nulla.

La Formula 1 si ferma e riparte. Si passa da Eccleston alla triade Carey, Brawn e Bratches. E si potrebbe dare molta più importanza alle scuderie più piccole. Anche se non nell’immediato.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.