Premier League: Mason migliora, ora scherza e ringrazia tutti

Il giocatore dell'Hull, operato per la frattura del cranio dopo l'incidente nel match contro il Chelsea, è in buone condizioni. Ha ricevuto la visita di Gary Cahill e John Terry.

Mason

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Le notizie che arrivano dal St. Mary's Hospital sono buone: Ryan Mason sta bene, il decorso dopo l'operazione al cranio è regolare e i comunicati inducono all'ottimismo. Il centrocampista dell'Hull aveva riportato la frattura del cranio domenica in uno scontro fortuito col capitano del Chelsea Gary Cahill, e dopo la terapia prevista dalla prassi sul campo, era stato trasportato d'urgenza all'ospedale londinese.

Mason a terra subito dopo l'incidente

La procedura per casi di questo genere è ferrea in Premier League: le linee guida per ferite al capo prevedono che il personale medico sia preparato ad affrontare le prime cure prima che scatti il piano d'emergenza, con mappa dello stadio, aree di stazionamento delle ambulanze e uscite preferenziali per le emergenze. Tutto è andato secondo le procedure nel caso di Mason, che è stato trasportato in ambulanza al St. Mary's - più distante rispetto al Chelsea and Westminster Hospital - perché la struttura è specializzata in cure d'emergenza per lesioni gravi.

Il trasporto di Mason verso l'ambulanza

L'Hull ha diramato un comunicato:

Ryan ha parlato dell'incidente di ieri e continuerà a essere monitorato in ospedale nei prossimi giorni. Lui e la sua famiglia desiderano ringraziare tutti coloro che hanno inviato messaggi di sostegno sia sui social media sia a mezzo stampa.

Il giocatore ha ricevuto molte visite da parenti, amici, compagni di squadra e dirigenti, ma anche da John Terry e Gary Cahill, con il quale Mason è riuscito anche a scherzare:

Ho un terribile mal di testa.

Pericolo scampato, dunque, per Mason, che rimarrà in ospedale per alcuni giorni e poi inizierà la fase di recupero, anche se al momento non è possibile stabilire quando potrà tornare in campo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.