Leicester umiliato, Ranieri fa mea culpa: "Ho confuso i giocatori"

Il Leicester è la peggior difendente al titolo della storia della Premier League. Ranieri però si assume la responsabilità delle ultime sconfitte in campionato.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Come sulle montagne russe. Il Leicester, due stagioni fa, si è salvato dalla retrocessione solo all’ultima giornata. Poi la scorsa, esaltante, annata. La cavalcata leggendaria che ha portato alla vittoria della Premier League. Ora però nuovamente la paura di retrocedere. Giù, su e ancora giù. Dopo la sconfitta in Premier League per 3-0 contro il Southampton, mister Claudio Ranieri è stato chiaro, assumendosi la responsabilità delle due sconfitte di fila per 3-0:

I miei giocatori sono abituati a giocare 4-4-2 o 4-2-3-1, non 4-1-2-1-2 come li ho schierati io. Questo è stato il mio errore, la colpa di queste due sconfitte è la mia.

Scuse

L’analisi di Ranieri è poi ancor più approfondita:

Ho cercato di aiutare i miei giocatori nelle ultime due partite cambiando la nostra formazione. Contro il Chelsea ho giocato con tre difensori, oggi col rombo in mezzo al campo e questo ha confuso i ragazzi.

Il Leicester da ieri è il peggiore campione in carica della storia della Premier League. Mai una squadra, la stagione dopo aver vinto il campionato, era scivolata così in basso. Ranieri però non cerca giustificazioni, e con i 5 punti di vantaggio che ha sul Crystal Palace sa che deve mantenere la calma:

Vota anche tu!

Ranieri riuscirà a salvare il Leicester dalla retrocessione?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Forse non mi spiegato bene con i giocatori, devo farmi capire meglio. Effettivamente si trovavano meglio con i vecchi schieramenti, sapevano meglio come muoversi. Spero di poter rimediare tornando al passato e migliorare.

Migliorare è obbligatorio, per non sprofondare nelle sabbie mobili. Lì si starebbe perfino peggio che sulle montagne russe…

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.