Tottenham, Xavi su Dele Alli: "Ha talento, ricorda Gascoigne"

L'ex centrocampista del Barcellona è pronto a scommettere a occhi chiusi sul futuro del 20enne inglese degli Spurs: "Ha le capacità per diventare uno dei più forti".

Dele Alli, stella 20enne del Tottenham e della nazionale inglese

0 commenti

di -

Share

Che giochi centralmente o lateralmente non fa differenza, così come non cambia nulla se agisca da trequartista puro o da regista davanti la difesa. Pochettino può stare in ogni caso sicuro che Dele Alli non lo tradirà. Il 20enne inglese di origini nigeriane è sempre più una certezza, con ancora ampi margini di crescita: a metà campionato ha già superato le 10 reti di un anno fa, realizzate nella sua prima stagione in Premier League: al momento sono 11 in 21 partite. Che se aggiunte al gol segnato in Champions League, lo portano a 12, ad appena 4 lunghezze dal suo record assoluto di due anni fa, quando ancora militava in League One con il Milton Keynes Dons e concluse l'annata con 16 gol. Il Tottenham lo aveva già acquistato, intravedendo in lui le caratteristiche per diventare un potenziale crack.

New "Gazza"?

I tifosi degli Spurs se ne sono subito innamorati, tanto da rivedere in lui un nuovo Paul Gascoigne. Un paragone del quale è convinta anche un'altra leggenda del calcio mondiale, un certo Xavi Hernández, che interrogato sull'argomento ha parlato così di Dele Alli:

Ci sono molti giovani centrocampisti inglesi promettenti e non ci sono dubbi sul fatto che lui sia veramente speciale. È pieno di talento, molto tecnico. Posso capire perché i tifosi del Tottenham stiano sperando che possa essere il nuovo Paul Gascoigne. Per me Gazza è stata una fonte d'ispirazione, uno dei più forti giocatori in quel ruolo che abbia mai visto.

Talento puro

Una promozione niente male, insomma, per il giovane inglese. L'ex regista del Barcellona, ora in Qatar nell'Al-Sadd, ha sottolineato le analogie tra Alli e l'eccentrico fantasista che al White Hart Lane giocò per 4 anni prima di trasferirsi in Serie A, alla Lazio. È importante però che l'attuale numero 20 degli Spurs non commetta l'errore di ascoltare tutti questi complimenti e invece continui nella sua crescita esponenziale:

È fondamentale che non gli venga messa addosso troppa pressione con questi paragoni. Ma si capisce perché i tifosi siano così eccitati. Per raggiungere i massimi livelli, deve continuare a giocare su questi standard e mostrare grandi performance soprattutto contro i top club, sia in Inghilterra che in Europa. Ha le capacità per riuscirci.

C'è da credergli considerando quello che sta facendo vedere. A maggior ragione se lo dice uno che proprio in quel ruolo ha scritto la storia del calcio, vincendo tutto ciò che si poteva vincere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.