Spagna, proposta al Tudelano: "Vi pago i debiti e vi alleno gratis"

L'incredibile offerta è arrivata al club spagnolo dal businessman e filantropo scozzese John Clarkson, disposto a investire 180.000 euro per portare la squadra in Segunda Division.

Clarkson

92 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

E poi dicono che nel calcio contano solo i soldi. Non per tutti, almeno non per John Clarkson, un uomo d'affari e filantropo scozzese, appassionato di football al punto da aver inviato una proposta di quelle che non si possono rifiutare al Deportivo Tudelano, club che naviga a metà classifica nella Segunda Division B di Spagna, l'equivalente della nostra Serie C, insomma.

Tudela è una cittadina della Navarra

Clarkson, che possiede una catena di case di cura in Scozia ed è presidente di un ente per la lotta contro i tumori, ha proposto di investire 180mila euro in due anni per risanare il club e di gestire gratis, ma con carta bianca, la squadra nello stesso periodo: se riuscirà a portarla in Segunda, dove il Tudelano non è mai riuscito a salire dal 1935, anno della sua fondazione, la società gli restituirà la somma in comode rate, altrimenti ciccia e amici come prima.

Clarkson vuole carta bianca

Si può dire di no a un'offerta così? Difficile, come conferma al Mail il presidente del Deportivo, Jesus Miranda:

Si tratta di una proposta molto particolare ed emozionante. Il modo migliore per descrivere la sua offerta è che si tratta di una scommessa sportiva ed economica. Noi di sicuro abbiamo poco da perdere.

Non è la prima volta che Clarkson si butta in questo genere di avventure. Lo ha già fatto con altre squadre minori sia inglesi che spagnole e con esiti controversi. Il sito spagnolo depuntera.blogspot è andato a fare le pulci al passato del businessman scozzese e lo ha sostanzialmente "assolto":

Il suo modus operandi è sempre lo stesso: trovare un club con problemi finanziari, salvarlo mettendo i soldi di tasca propria e acquisire i pieni poteri. Canta e porta la croce, chi lo conosce dice che sostanzialmente è un malato di calcio. Non sempre ottiene quello che vuole, ma quando c'è da pagare paga.

Un vero appassionato di calcio, insomma, uno che vuole divertirsi sognando e regalando sogni, alla faccia delle storielle sugli scozzesi.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.