Michael Chiesa: "Potrei battere McGregor al pari di Khabib o Ferguson"

Michael Chiesa non sembra esser preoccupato dal fenomeno Conor McGregor. Secondo l'italo-americano l'attuale campione è destinato a perdere la cintura.

Michael Chiesa UFC Copyright: MMA Fighting

175 condivisioni 2 commenti 4 stelle

di

Share

Conor McGregor chi? Si potrebbe sintetizzare in questo modo il pensiero di Michael Chiesa sull'attuale campione pesi leggeri UFC. Maverick, fighter dalle chiare origini italiane e attuale numero 8 del ranking di categoria, non sembra infatti credere a chi scommette su un lungo e proficuo regno al limite delle 155 libbre da parte dell'irlandese, capace di strappare il titolo in questione ad Eddie Alvarez nel main event di UFC 205.

Conor McGregor durante il combattimento con Eddie Alvarez

Fermato da un lungo infortunio che ne ha minato la corsa alla top 5 della divisione, Chiesa è attualmente in attesa di una chiamata da parte della promotion, che con tutta probabilità lo piazzerà all'interno di uno dei primi eventi del 2017. Nel frattempo, tra un allenamento e l'altro Michael - che ha commentato anche la terza edizione del Venator Fighting Championship per l'estero - si destreggia in maniera egregia anche di fronte ai media, come dimostra la recente intervista rilasciata ad ESPN in cui lo stesso Chiesa esprime senza peli sulla lingua il proprio punto di vista sul recente scenario titolato legato ai pesi leggeri.

Per me McGregor è uno bravo, un gran bel fo**uto fighter. Però parliamoci chiaro, come la metti la metti rischia di andar contro il vincitore del match tra Khabib Nurmagomedov e Tony Ferguson. Ok, sarai anche forte ma tra i possibili avversari c'è un 24-0 campione del mondo di sambo, oltre ad un tizio che non perde da ben 10 incontri di fila. Ripeto: Conor è un ottimo fighter, ma non lo reputo un peso leggero a tutti gli effetti, è un po' atipico. Non riesco a vedere un McGregor ancora campione di qui alla fine dell'anno. Cioè, anche se mi trovassi ad affrontarlo io, non credo riscontrerei particolari problemi nel portarlo a terra e batterlo. Pensate, io sono anche più grosso di Nate Diaz, e sappiamo già quanti problemi quest'ultimo gli abbia creato per via della sua stazza.

Tutti pronti a battere McGregor dunque. I più maligni saranno già al varco a sussurrare: "Beh, lo diceva anche Eddie Alvarez". Ciò nonostante, Chiesa o non Chiesa appare reale e concreto per l'irlandese il rischio di mettere a repentaglio il proprio regno, con uno tra Khabib Nurmagomedov e Tony Ferguson pronto a reclamare il titolo indiscusso non appena il match schedulato per UFC 209 avrà trovato la propria naturale conclusione, segnando così la fine dell'eterna diatriba su chi tra i due era, è e sarà il miglior contendente al titolo.

Vota anche tu!

Chi sarà il campione pesi leggeri UFC alla fine del 2017?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.