MotoGP, ecco la nuova Yamaha M1. Rossi: "Abbiamo un ottimo potenziale"

Ecco finalmente svelata la nuova YZR-M1 per la stagione 2017. A Madrid erano presenti anche i due piloti del team Movistar. La sfida di Viñales: "Voglio competere per il titolo".

Svelata la nuova Yamaha M1 2017

88 condivisioni 1 commento 5 stelle

di

Share

"Scegliamo di fare la storia". Uno slogan che è tutto un programma, chiarissimo l'obiettivo della Yamaha per il 2017. Oggi a Madrid la casa di Iwata ha presentato la nuova YZR-M1la fabbrica ha cambiato alcune cose (telaio, forcellone, motore e sospensione) ma senza modificare la filosofia della moto. Livrea praticamente identica rispetto alla scorsa stagione. L'unica novità è rappresentata dall'ingrandimento della M dello sponsor Movistar. Suggestivo come al solito il contrasto tra il blu della moto e il giallo di Valentino Rossi. Fa un certo effetto invece vedere un numero diverso dal 99 sull'altra M1, visto l'avvicendamento tra Lorenzo e Viñales.

Le impressioni di Valentino e Maverick

Serenità e rilassatezza, i due piloti della Yamaha si godono la presentazione della nuova moto prima di farla urlare in pista. Le prime sensazioni di Rossi sono positive:

A Sepang abbiamo avuto più lavoro rispetto a Valencia e abbiamo scoperto un ottimo potenziale e possiamo essere più forti, è importante lavorare bene nei tre test prima delle gare e cercare di arrivare pronti in Qatar, ma la prima impressione è buona. Viñales? Nel nostro team sono stato abituato ad avere un compagno forte, Maverick ci ha impressionato tutti dal primo giorno, sfortunatamente per me è molto forte ma penso che possiamo fare un ottimo lavoro insieme per il team e potremo portare la Yamaha sul podio ogni gara.

Anche il nuovo pilota della Yamaha ha detto la sua sulla prossima stagione. Dopo l'ottimo campionato in sella alla Suzuki, per Viñales è arrivato il momento di combattere per il mondiale:

L’anno scorso quando seguivo la Yamaha, sapevo che era veloce, ho guidato come so fare e la moto è stata fantastica, sono stato sorpreso di poter essere così performante in pochi giorni. C’è molto lavoro nei box, la passata stagione è stata dura, spero di poter far meglio nel 2017 con questo team fantastico. Voglio dare tutto e competere per il titolo

Caratteristiche

Nessuna rivoluzione quindi. Agilità, velocità in percorrenza e stabilità, (ciclistica, ndr.). I tre principi cardine che sono alla base dei tanti successi della casa giapponese. Che durante l'inverno sta lavorando per migliorare quelli che sono i punti deboli della vecchia moto: l'accelerazione - troppo spesso inferiore a Ducati e Honda - ed elettronica. Anche le gomme rappresenteranno un fattore nella prossima stagione: quasi tutti i team hanno faticato ad adattarsi ai pneumatici Michelin. E, in attesa di scoprire anche la nuova Desmosedici (domani alle 10.30) e la RC213V (venerdì 3 febbraio), la Yamaha ha messo le carte in tavola. Valentino Rossi e Maverick Viñales sono pronti a dare battaglia.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.