Miracoli di FA Cup: Sutton e Lincoln City volano al 4° turno

I replay del terzo turno di FA Cup hanno riservato un paio di risultati inaspettati, avvolti da un destino del tutto particolare.

Il Sutton festeggia negli spogliatoi dopo la vittoria sul Wimbledon

74 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Per l'ennesima volta nel corso della sua storia, la FA Cup ha sorpreso tutti. Nella serata che ha visto disputarsi i replay del terzo turno giocato nel primo weekend di gennaio, ha regalato un paio di risultati destinati a far parlare a lungo.

Nell'estremo sud ovest di Londra il Sutton United, club che milita nella National League (la 5^ serie del calcio inglese) è riuscito nell'impresa di battere nel derby l'AFC Wimbledon (club che invece milita in League One) per 1-3 grazie a una splendida rimonta: dopo l'iniziale svantaggio di 1-0, i Dons sono costretti a giocare in inferiorità numerica sin dal 15' minuto. La reazione della compagine ospite, nettamente inferiore sul piano tecnico, si fa attenere per oltre un'ora di gioco, salvo poi arrivare nei minuti finali. Prima il pareggio al 75' poi l'uno-due letale tra il 91' e il 96' che regalano al Sutton il passaggio del turno e l'affascinante sfida contro il Leeds United. 

Qualche centinaio di chilometri più a nord invece, al Sincil Bank di Lincoln, il Lincoln City (club attualmente al primo posto della National League, la 5^ serie) ha eliminato l'Ipswich Town (club di Championship) per 1-0 grazie alla rete al 91' di Arnold. In questo caso, oltre al risultato finale, ci sono due particolarità che hanno fatto emozionare tifosi e appassionati. Gli Imps infatti, così come vengono soprannominati, non accedevano al quarto turno di FA Cup dal lontano 1975, quando alla loro guida c'era un certo Graham Taylor. Lo stesso Graham Taylor (leggenda del calcio inglese ed ex CT della nazionale) venuto a mancare la scorsa settimana e per il quale prima del calcio d'inizio è stata realizzata una coreografia per ricordare i suoi 8 anni nel club, prima da calciatore e poi da allenatore

E non solo. Nel post partita Nathan Arnold, l'eroe della serata, ai microfoni delle tv inglesi ha dichiarato: 

Mia moglie ha sognato che avrei segnato e avremmo vinto 1-0 grazie al mio gol. È incredibile, è un sogno che si realizza per me e per tutta la squadra. 

A lui, ha fatto eco Paul Doswell, il manager del Lincoln City: 

Io non ho sognato nulla ma so solo che abbiamo raggiunto un traguardo importantissimo. Certe cose te le immagini e basta ma non credi che poi si possano realizzare. Eravamo quasi pronti ai supplementari quando Nathan ha segnato il gol del vantaggio. È stato un momento indescrivibile, di pura estasi. Sono orgoglioso dei ragazzi e di quello che hanno fatto. 

Per loro ora si prospetta una nuova interessante sfida: nel prossimo turno, quel del 28 gennaio, l'ostacolo si chiamerà Brighton, la squadra prima in Championship e tra le maggiori candidate alla promozione in Premier League. 

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.