Liga, termina l'imbattibilità del Real Madrid dopo 284 giorni

La striscia di risultati utili consecutivi si ferma dopo 284 giorno e 40 partite. La squadra di Zidane non perdeva dallo scorso 6 aprile nell'andata dei quarti di Champions League.

Squadra che ha battuto il Real Madrid

824 condivisioni 1 commento 0 stelle

di

Share

Una delle leggi più vere e dure al mondo: tutte le cose belle prima o poi finiscono. Un conto però è la consapevolezza che questo debba accadere, un altro è doverlo accettare e vivere sulla propria pelle. La striscia di risultati utili consecutivi del Real Madrid termina dopo 284 giorni e 40 partite per mano del Siviglia, che nel 18° turno di Liga vince al Ramón Sánchez Pizjuán 2-1.

Nuovo record

Per trovare l'ultima sconfitta del Real Madrid bisogna andare a ritroso fino allo scorso 6 aprile, quando nell'andata dei quarti di finale di Champions League i blancos furono sconfitti dal Wolfsburg 2-0. Da quel momento Zinedine Zidane ha alzato al cielo Champions League, Supercoppa europea e Mondiale per club oltre ad aver infranto il record di Leo Beenhakker, che nella stagione 1988/1989 con il Real Madrid arrivò a 34 partite senza sconfitte.

Allenatore Real Madrid
Zinedine Zidane allenatore del Real Madrid detentore del nuovo record di imbattibilità

Sergio Ramos e minuti finali: da grazia a condanna

Non sempre vittorie nette e bel gioco, tante di queste 40 partite sono state risolte nei minuti finali. Spesso e volentieri il Real ha prevalso sugli avversari per dettagli, per la fame e la determinazione incarnata da capitan Sergio Ramos, decisivo in numerose occasioni a tempo scaduto. E sono proprio questi due fattori, il finale di partita e il numero 4ad aver tradito la capolista della Liga contro il Siviglia. Sergio Ramos, autore di un gol pochi giorni fa in Copa del Rey proprio al Ramón Sánchez Pizjuán, è stato lo sfortunato protagonista dell'autogol che ha consentito il pareggio dei padroni di casa, mentre il colpo del definitivo 2-1 è arrivato al 92'.

Difensore Real Madrid
Lo sfortunato autogol di Sergio Ramos

Momento giusto

Una sconfitta prima o poi doveva arrivare, e forse il clima incandescente del Ramón Sánchez-Pizjuán era il contesto più naturale dove subirla. La squadra di Sampaoli è seconda in classifica a 1 punto dal Real Madrid capolista (che deve recuperare 1 partita, il 22 febbraio contro il Valencia) e in casa ha costruito il suo fortino: 1 sola sconfitta in 9 gare è un bilancio che fa del Siviglia la squadra spagnola con il migliore rendimento casalingo.

2° in Liga
Il Siviglia vincendo 2-1 ha messo fine al record del Real Madrid

Appuntamento rimandato

Nello stesso stadio gli andalusi avevano fatto le prove generali pochi giorni fa in Copa del Rey, quando il gol di Karim Benzema aveva salvato per l'ennesima volta in extremis il Real Madrid dalla sconfitta. L'appuntamento è stato rimandato di poche ore: stesso posto, stesso avversario, ma finale diverso. Questa volta a esultare dopo il triplice fischio è stato il Siviglia grazie al neo arrivato Stevan Jovetic.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.