Ajax, di padre in figlio: esordio in Eredivisie per Justin Kluivert

A distanza di 22 anni e mezzo dal padre, il figlio dell'ex Milan e Barcellona debutta con la maglia dei Lancieri nella partita con lo Zwolle. Il papà: "Un orgoglio".

1k condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Questa storia si sviluppa lungo tre date e su due luoghi, distanti l'uno dall'altro poco più di 100 chilometri. Il primo giorno evidenziato sul calendario è il 21 agosto del 1994, ad Amsterdam, dove si gioca la Supercoppa d'Olanda Ajax-Feyenoord: l'incontro finisce 3-0 per i Lancieri, ma è importante soprattutto perché è il giorno dell'esordio in prima squadra di un ragazzino di 18 anni, un mese e 17 giorni, chiamato Patrick Kluivert, uno che in un settore giovanile che in quel periodo sfornava talenti a ripetizione veniva paragonato a Marco Van Basten.

Da Patrick a Justin

In realtà il paragone a lungo andare non reggerà per molto, l'attaccante originario del Suriname non raggiungerà mai certi livelli, ma si toglierà comunque delle belle soddisfazioni nel corso della sua carriera, come la Coppa dei Campioni decisa contro il Milan (sua futura squadra) appena un anno più tardi e l'esperienza al Barcellona, dove vincerà la Liga. Ma torniamo alla nostra storia. Quel giorno Kluivert, schierato in una squadra che contava Litmanen, Finidi, Blind, i gemelli de Boer, Rijkaard e Van der Saar, segnò dopo 25 minuti il gol del 3-0. E la stessa cosa fece anche una settimana dopo, all'esordio in Eredevisie, in Ajax-Waalwijk: vittoria per 3-1, e altro gol di Patrick. Questo ci porta poi alla seconda data che contraddistingue la vicenda: è il 5 maggio 1999, e il luogo è sempre Amsterdam, anche se quasi 5 anni dopo. È il giorno della nascita del figlio di Patrick, Justin Kluivert.

Un altro esordio

Ecco, per arrivare alla terza è ultima tappa, quella che chiude simbolicamente il cerchio, bisogna correre con il calendario fino a ieri, 15 gennaio 2017, quando a 110 chilometri a est di Amsterdam, lo stesso Justin fa il suo esordio nell'Ajax, entrando al 39' della gara dei Lancieri contro lo Zwolle.

Orgoglio di papà

Un déjà vu per i tifosi più anziani, quelli che 22 anni e mezzo prima erano presenti per il debutto di Kluivert senior. Lui, in quell'occasione riuscì anche a segnare, mentre il suo erede, a 17 anni, 8 mesi e 15 giorni, si è limitato a lasciare una buona impressione, da esterno sinistro d'attacco, nella vittoria per 3-1 (stesso risultato del padre) all'IJsseldeltastadion.

È un buon inizio, e motivo d'orgoglio per il papà:

Oggi è il Giorno. Mio figlio ha fatto il suo vero debutto. Le parole non possono descrivere quanto io sia orgoglioso di lui.

Today was "THE DAY" my son made his REAL debut words can't describe how proud i am for him @justink_ #proud

A photo posted by Patrick Kluivert (@patrickkluivert9) on

Di padre in figlio. All'Ajax. Così come prima di loro era riuscito a Danny e Daley Blind. Il passaggio del testimone è compiuto, ora tocca a Justin condurlo nel migliore dei modi.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.