Non solo Aubameyang: i protagonisti della Bundesliga in Coppa d'Africa

L'attaccante del Borussia Dortmund, capitano del Gabon, è la star assoluta della pattuglia del campionato tedesco. Ma è lo Schalke 04 il club più rappresentato.

319 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Sono appena sette, la spedizione meno affollata tra i quattro principali campionati europei. Tra i giocatori della Bundesliga che parteciperanno alla Coppa d'Africa, però, il talento e l'esperienza non mancano di certo. E poi c'è lui, quel Pierre-Emerick Aubameyang che si propone come la star numero uno non solo del suo Gabon, ma di tutto il torneo.

Re Auba e il sogno di riscatto

Miglior calciatore africano del 2015, secondo nell'ultima edizione: nel Gotha calcistico del Vecchio Continente, il capocannoniere di Germania può tranquillamente reclamare lo scettro. E pazienza che, dalle parti del Real Madrid, Zidane non lo consideri un colpo indispensabile: il sogno di bambino di indossare la camiseta blanca può attendere. Tra il 14 gennaio e il 5 febbraio, il suo unico pensiero sarà onorare al meglio la fascia di capitano della sua Nazionale: quel Gabon che farà gli onori di casa e che, perché no, proverà a regalarsi il primo trofeo continentale.

La disperazione di Aubameyang, dopo il rigore sbagliato contro il Mali nel 2012: il suo Gabon si fermò ai quarti

Cinque anni fa, quando il Paese dell'Africa occidentale organizzò la manifestazione insieme alla Guinea-Bissau, la corsa si fermò ai quarti di finale. E chi sbagliò il rigore decisivo contro il Mali di Seydou Keita? Il giovane Auba, che all'epoca doveva compiere ancora 23 anni e giocava in Ligue 1 con il Saint-Étienne. Alla soglia dei 28 anni (li compirà il prossimo 18 giugno), P-E è ormai uno dei bomber più prolifici e ambiti del panorama mondiale. E, da massimo goleador del Gabon (16 reti in 40 presenze), è anche il favorito assoluto per il titolo di capocannoniere della competizione. Insomma, in testa agli alfieri africani della Bundesliga, non può che esserci lui. Ma chi sono gli altri sei "eletti"?

Comanda lo Schalke

I nomi di rilievo non mancano, i talenti in rampa di lancio neanche. E tre di loro indossano la maglia della squadra più "africana", lo Schalke 04: Abdul Rahman Baba, Nabil Bentaleb e Bernard Tekpetey. Senza contare Eric Maxim Choupo-Moting, che ha rifiutato di saltare gli impegni in campionato per rispondere alla convocazione del Camerun. Ma veniamo al trittico dei Knappen che invece, in Gabon, metterà piede molto volentieri. Pagato 20 milioni dal Chelsea nel 2015, Baba è tornato la scorsa estate in Germania: prestito secco al club di Gelsenkirchen, per l'ex terzino di Greuther Fürth e Augsburg. Destino vuole che, a guidarlo dalla panchina del suo Ghana, ci sia un ex manager del Chelsea: per Avram Grant, l'esterno mancino classe '94 è intoccabile.

Il ghanese Baba è in prestito allo Schalke 04 dal Chelsea

Il ct israeliano ha invece stupito tutti con una convocazione che nessuno si aspettava: quella del "wonderkid" Tekpetey. Che di anni ne ha 19 (è nato nel settembre del 1997) e nel calcio dei grandi ha collezionato finora appena due presenze: 3 minuti in campionato (nell'esordio dello scorso 17 dicembre contro il Friburgo) e una gara intera in Europa League contro il Nizza (dove si è guadagnato anche il rigore del 2-0). Grant crede tantissimo nelle qualità di uno degli attaccanti esterni (all'occorrenza anche seconda punta) più interessanti del torneo: nell'amichevole contro gli uzbeki del Bunyodkor, Tekpetey è partito titolare propiziando - con una conclusione respinta - il raddoppio di Acheampong. Una scommessa, insomma, che si preannuncia vincente.

Il Tottenham ha ceduto in prestito la scorsa estate l'algerino Bentaleb allo Schalke 04

Coetaneo di Baba e allo Schalke di passaggio è invece Bentaleb. Anzi, non molto di passaggio: il centrocampista sfornato dal Tottenham potrebbe affondare le radici nel terreno della Veltins-Arena, dopo che Pochettino ha avallato la sua partenza preferendogli i vari Alli, Wanyama e all'occorrenza Dier. Nella linea mediana dell'Algeria, al contrario, è ormai da diverso tempo un punto fermo: a soli 22 anni ha già alle spalle un Mondiale e una Coppa d'Africa.

Tra gli altri, il veterano Kalou

Sarà la sesta partecipazione, invece, per uno dei monumenti del calcio della Costa d'Avorio: Salomon Kalou, ex stella del Chelsea che all'Hertha Berlino ha ritrovato un habitat finalmente naturale. Settimo nella classifica generale di presenze con gli Elefanti, con 28 reti è il terzo miglior marcatore nella storia dei detentori della Coppa d'Africa: il classe '85 è una vera garanzia per il ct francese Dussuyer. Lo scorso maggio ha invece esordito, con la Repubblica Democratica del Congo, Marcel Tisserand: acquistato in estate dall'Ingolstadt (3 milioni di euro per strapparlo al Monaco), il classe '93 (ha compiuto 24 anni da pochi giorni) è titolare inamovibile nella retroguardia dei bavaresi. Sarà un'assenza pesante, insomma, per la squadra di Walpurgis, in piena lotta per non retrocedere.

Salomon Kalou ha vinto la Coppa d'Africa 2015 con la Costa d'Avorio

Chi invece non si starà strappando i capelli è Nouri: il tecnico del Werder Brema sta utilizzato con il contagocce Sambou Yatabaré, jolly di centrocampo e non solo. Anzi, dopo le due presenze da titolare nelle prime tre di campionato, il 28enne arrivato dall'Olympiakos si è dovuto accontentare di giocare con la squadra riserve. Sapete in che ruolo? Da punta centrale, riuscendo peraltro a segnare due gol. Lo scarso utilizzo non gli ha però precluso le porte della convocazione con il Mali, dove ritrova il fratello maggiore Mustapha (attaccante del Trabzonspor in prestito al Montpellier).

Ai sette convocati della Bundesliga, come già abbiamo visto per gli altri campionati europei maggiori, si aggiungono anche i rappresentanti della seconda divisione: dalla Zweite Liga arrivano Jacques Zoua, attaccante classe '91 del Kaiserslautern e del Camerun, e Ihlas Bebou, punta classe '94 del Fortuna Düsseldorf e prospetto emergente del Togo.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.