Fipav, elezione presidente: Magri e Cattaneo, la battaglia entra nel vivo

Ad appoggiare la candidatura del numero 1 uscente Del Core, Sintini, Mazzarri. Con lo sfidante invece ci sono Bertoli e Mosna. Contattata Pedrini.

Carlo Magri vuole restare ancora in carica

42 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Chi sarà il nuovo numero 1 della pallavolo italiana? Per il trono sono in lizza Carlo Magri, presidente in carica dal 1995, e l’attuale vice Bruno Cattaneo, consigliere federale dal 1996 e dal 2012. Il vincitore si saprà solo il 26 di febbraio durante la 44esima Assemblea Nazionale ordinaria elettiva 2017 che si svolgerà al Palacongressi di Rimini.

Il numero 1 uscente ha presentato ufficialmente la sua formazione.

Alessandra Marzari, presidentessa del Vero Volley, scenderà in campo a fianco di Carlo Magri.

Speravo si accordassero su un nome nuovo ma, visto come si sono messe le cose, alla proposta di Carlo Magri di entrare nel futuro consiglio federale ho risposto positivamente a condizione di partecipare alla stesura del programma.

Nella squadra del presidente uscente anche Jack Sintini, ex giocatore di volley guarito dal cancro.

Anche l'ex capitana della nazionale Antonella del Core è dalla parte di Magri.

Cattaneo dovrebbe avere al suo fianco Franco Bertoli e è arrivata anche l'investitura di Diego Mosna, presidente del Trentino Volley.

Non ultimo il tentativo dell'ex consigliere nazionale di coinvolgere la presidentessa di Modena, Catia Pedrini.

Confermo che Cattaneo mi ha chiesto di entrare nel suo eventuale consiglio federale. Non ho nessuna dimestichezza né empatia coi meccanismi della politica, la richiesta di Cattaneo mi ha molto meravigliato. Sono una che rischia e che riflette sulle proposte, quindi ovviamente prendo in considerazione l’offerta.

La scudettata presidentessa però trova la motivazione di un suo possibile coinvolgimento.

Non sono così ben voluta dagli ambienti della politica sportiva, forse Cattaneo mi ha cercata per questo, per cambiare le voci nel coro.

Difficile un pronostico. Ma facendo un piccolo resoconto fra le regioni qual è la situazione? Cattaneo pare possa contare su buona parte della Lombardia, Piemonte, Veneto con l'eccezione del comitato di Venezia, Campania, Trentino, Friuli, Liguria, metà Sicilia, Puglia. Magri pare possa controbattere con Lazio, Toscana, Marche (tutte?), Umbria, Sardegna, metà SiciliaEmilia-Romagna. La Calabria non si è schierata. I giochi comunque sembrano ancora aperti.

Intanto giovedì 12 gennaio alle 15 i 2 candidati, alla presidenza della Fipav, si confronteranno a Milano presso il Samsung District sui temi e le richieste proposti dalla Lega Femminile. La riforma della serie A2, il numero delle straniere, i rapporti tra club e Nazionale e la presenza del Club Italia nel massimo campionato saranno gli argomenti trattati.

Gli ultimi giorni saranno caldissimi e non si escludono sorprese a suon di campioni in squadra. C'è anche chi sostiene ci sarà un terzo candidato che però per ora è solo suggestione.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.