Dana White a McGregor: "L'ego è pericoloso". E Randy Orton lo sfida

Il chairman di UFC a Notorious: "Fai attenzione a non perdere l'umiltà". E intanto dalla WWE "The Legend Killer" lo stuzzica: "Troppo leggero per me

Conor McGregor e Dana White in conferenza stampa

171 condivisioni 1 commento

di

Share

Che Conor McGregor sia nel momento migliore della sua carriera è fuori da ogni dubbio. Tra partecipazioni a eventi importanti, pubblicità, cinema e faide varie anche (e soprattutto) al di fuori del suo habitat naturale delle arti marziali miste, The Notorious sta impersonando alla perfezione il significato del suo soprannome. Dana White gongola, si coccola il suo uomo di punta, ma allo stesso tempo lo mette in guardia. Non vuole che tutte queste attenzioni possano in un certo senso danneggiarlo e farlo allontanare troppo dalla realtà. Ecco perché in un'intervista rilasciata durante il "The Michael Kay Show", il chairman della MMA ha voluto mandare il suo monito personale all'atleta irlandese:

Le persone che hanno molto successo spesso cominciano anche a diventare matte. Si tratta di "ego", una cosa bellissima per quel che riguarda il business del combattimento. Devi averne in questo contesto. Ma sempre con la consapevolezza che l'ego può distruggere tutto, anche i migliori.

Dana White avverte

Ecco perché McGregor dovrà stare molto attento a non lasciarsi schiacciare da egocentrismo o egotismo, restando con i piedi per terra e ragionando sempre con umiltà:

I Guns N' Roses, ad esempio, hanno dovuto attendere dieci anni per tornare a fare un album e un tour insieme. La lista potrebbe continuare ancora, di amicizie, collaborazioni o gruppi rock che si sono rotti per colpa dell'ego. A volte può essere molto pericoloso e devi stare attento. Si regge su una linea molto sottile.

Fino a questo momento, pur mostrando sempre il carattere istrionico ed esuberante che lo ha caratterizzato e aiutato nel costruirsi il personaggio, il campione UFC sembra aver ascoltato il consiglio di Dana White. Adesso bisognerà vedere come si comporterà in futuro, soprattutto per quel che riguarda le possibilità di andarsi a misurare in ring diversi dall'ottagono. E se il potenziale incontro di boxe con Floyd Mayweather sembra al momento in naftalina, lo stesso non si può dire per una sua possibile apparizione in WWE.

Randy Orton provoca

Proprio su quest'argomento, tra l'altro, è arrivata la provocazione da parte della stella del wrestling Randy Orton. Stuzzicato da un fan su Twitter che gli ha domandato se fosse in grado di prendere a calci The Notorious, ha replicato così:

Se raggiunge le 120 libbre sono qui. Fino a quel momento può dedicarsi al massimo a 205 Live.

Il riferimento è al peso dell'irlandese, che al momento secondo "The Legend Killer" gli permetterebbe di misurarsi solo nello spettacolo WWE dedicato ai Cruiserweight (i pesi leggeri). Ora non resta che aspettare e vedere se McGregor risponderà alla provocazione. Il suo ego, di certo, in questo momento gli sta dicendo di sì...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.