Liga, Las Palmas-Sporting Gijon 1-0: decide El Zhar nella ripresa

Basta un gol del franco-marocchino al Las Palmas per avere la meglio sullo Sporting Gijon: la squadra di Setien non vinceva da fine novembre, superati Eibar ed Espanyol.

315 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

È il terzo gol nella Liga di Nabil El Zhar a decidere la sfida tra Las Palmas e Sporting Gijon. Allo stadio Gran Canaria è un monologo giallo, con gli ospiti tenuti in piedi solo dalle parate di Cuellar. Che però a inizio ripresa non può nulla sul sinistro del franco-marocchino. Match a tratti divertente, merito delle giocate di Jonathan Viera e della traversa colpita da Carmona. È la sedicesima partita senza vittorie in trasferta per gli asturiani, peggior striscia negativa nella storia del calcio spagnolo. Ritrova un successo che mancava da fine novembre Quique Setien: dopo due pareggi e una sconfitta riecco i tre punti e l'ottavo posto in campionato.

Primo tempo

Qualche assenza per il Las Palmas di Quique Setien. A disposizione solo 6/11 della squadra che tre giorni fa ha perso in Coppa del Re contro l'Atletico Madrid. Nonostante ciò sono proprio i padroni di casa a fare la partita. Quattro nitide palle gol nei primi 10 minuti per i canarini. Lo Sporting Gijon deve ringraziare il proprio portiere, Ivan Cuellar, se all'intervallo il risultato è ancora fermo sullo 0-0. Il primo a provarci, dalla distanza, è il centrale difensivo Lemos, che costringe l'estremo difensore ad allungarsi sulla destra. Poi è il turno di Boateng, stavolta il numero 1 si distende e devia in angolo il diagonale dell'ex Milan. Ancor più prodigioso nel respingere la punizione a giro di Jonathan Viera, per distacco il migliore in campo della prima frazione di gioco. In chiusura, Cuellar è bravo a murare El Zhar, inseritosi con i tempi giusti sul lancio perfetto di Roque Mesa. Al contrario Javi Varas lascia il campo con i guantoni puliti: il portiere di casa non ha subito neanche un tiro nello specchio. Più per demerito degli asturiani che per bravura della retroguardia del Las Palmas.

Secondo tempo

Allo stadio Gran Canaria la ripresa è la fotografia del primo tempo. Las Palmas in pieno controllo del gioco, Sporting Gijon che assiste senza troppe soluzioni. Al 53' Cuellar è battuto, ma il destro esploso da Viera si stampa sulla parte superiore della traversa. Non c'è tempo per dire grazie alla sorte. Due minuti più tardi infatti arriva il gol del meritato vantaggio per i padroni di casa: Boateng servito in verticale, cerca El Zhar all'interno dell'area, Cuellar salva sul tentativo di autogol del suo difensore ma non può nulla sul tap-in del numero 8 canario.

I ragazzi di Setien mettono la freccia, adesso tocca allo Sporting Gijon reagire. Ecco allora le prime due occasioni della partita per gli asturiani. Prima il colpo di testa di Victor Rodriguez parato centralmente da Javi Varas, poi la clamorosa traversa colpita da Carmona che sembrava essersi defilato troppo. In affanno il Las Palmas, la partita non è chiusa. Colpa anche del gol sbagliato a 10 minuti dalla fine da Boateng: il Prince fallisce il raddoppio a pochi centimetri dalla linea di porta. Nonostante tutto i padroni di casa conquistano i tre punti, riportandosi nella parte sinistra della classifica e scavalcando Eibar ed Espanyol. Continua invece il periodo nero per lo Sporting Gijon: quinta sconfitta nelle ultime sei partite. Abelardo adesso rischia.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.