L'operaio del gol, ecco Dwight Gayle: il bomber più prolifico d’Europa

Dalla fabbrica al campo, una vita divisa in due. E ora la favola di Dwight Gayle è sempre più bella: gioca nel Newcastle ed è l'attaccante più prolifico d'Europa.

Dwight Gayle

1k condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Più in alto di tutti. Perché anche dal ‘basso’ della Championship si può arrivare in cima all’Europa. Per credere, domandare a Dwight Gayle. Semplicemente l’attaccante più prolifico del continente. Un ragazzo sempre avanti. E non ci sono Cavani, Messi e Ronaldo che tengano. Perché con i suoi 19 gol in 25 partite, Dwight ha messo in fila anche i più grandi. E soprattutto sta facendo volare il Newcastle. Con i Magpies sempre più vicini al ritorno in Premier League.

Dwight Gayle mente segna con la maglia del Newcastle

Favola

I bianconeri sono secondi in classifica e la riconquista della massima serie è sempre più vicina. Grazie soprattutto alla pioggia di reti del loro numero 9. Un ragazzo del 1990, che fino all’estate del 2011 di mestiere faceva l’operaio. Senza però dimenticare il calcio, ma solo da dilettante. Nella nona divisione inglese, con la maglia Stansted. Una zona famosa per l’omonimo aeroporto londinese. E in quella piccola squadra Gayle non riceveva nemmeno il rimborso spese. Tanto Dwight i soldi li prendeva in fabbrica. In un’impresa edile, dove tra turni massacranti e mani sporche di segatura si divideva tra cantiere e campo da calcio. Senza alcun benefit, ma con un sacco di gol: 57 totali, nella stagione 2010/11.

Impossibile non accorgersi di uno così.  E allora via con la gavetta. Dimenticando quell’Accademy dell’Arsenal che a 15 anni lo scartò per motivi di statura. Intanto nel 2012 lo notano gli scout del Dag &Red, in quarta serie. E qui la musica cambia. Gale dice goodbye a calce e martello, perché l’attrezzo del mestiere diventa ufficialmente il pallone. Quello del Peterborough, in Championship. Forte dei consigli del manager Darren Ferguson, il figlio di Sir Alex. E con i Posh Dwight la butterà dentro per 13 volte lasciando a bocca aperta Ian Holloway, al tempo allenatore del Crystal Palace. Sì, in Premier League. In mezzo ai campioni. Dove Gayle rimarrà per 3 stagioni, centrando la porta per 25 volte in 74 partite.

Gayle per tre stagione ha giocato con il Crystal Palace

Sogno

È il presente però che fa rima con favola. Un po' più in basso, in Championship. Ma nel punto più alto: in cima alla classifica, con più gol di chiunque altro in questa stagione. 19, come detto. Grazie ad un mix di furbizia ed eleganza. Sempre lì, nel cuore dell’area di rigore. Contribuendo al 40% dell’intero fatturato offensivo del Newcastle. Che in lui ha creduto quest’estate, sborsando 10 milioni di sterline e buone ragioni. Ora ripagate a suon di gol ed esultanze. Imitando il volo degli aeroplani, quelli che sfrecciavano sopra di lui quando si allenava vicino all’aeroporto. E adesso invece sopra la testa di Dwight c’è solo la Premier League. Da riconquistare con la stessa fame dell’esordio col Peterborough. A suon di gol e record. Contendendosi lo scettro di re con il lontano Pazzini, altro super bomber di cadetteria. Un attaccante rinato, proprio come Gayle: l’operaio goleador.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.