Premier League, Tottenham forza 4: quando il bel gioco porta risultati

La squadra di Pochettino ha annichilito il Watford. Le doppiette di Kane e Alli consentono agli Spurs di vincere la quarta partita di fila. E tra tre giorni c'è il Chelsea di Conte.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Iniziare l'anno col botto. Lo stai facendo nel modo giusto. A Vicarage Road il Tottenham si presenta con i fuochi d'artificio e, nonostante il diluvio, a fine primo tempo la partita è già finita. L'attacco degli Spurs funziona a meraviglia: la doppietta di Harry Kane e il gol di Dele Alli chiudono virtualmente il match. A inizio ripresa anche il ragazzino inglese si regala il bis. Il Watford è stordito, Mazzarri assiste impassibile sotto la pioggia. Neanche tutta l'acqua del mondo riuscirebbe a lavargli via la delusione. Ma davanti a un Tottenham così sarebbe stato difficile per chiunque.

Il segreto di Pochettino

Quarta vittoria consecutiva nelle ultime due settimane. Dopo la sconfitta contro il Manchester United, gli Spurs hanno immediatamente rialzato la testa, spazzando via chiunque trovassero sul loro cammino: Hull, Burnley, Southampton e Watford. Ben 13 gol fatti, solo 3 subiti. Ma qual è il segreto della squadra di Pochettino?

Il risultato non è mai fine a se stesso. Passa sempre per il bel gioco. Non ne può fare a meno, il Tottenham. È una sorta di dipendenza. Si diverte, fa divertire e quindi vince. Un'equazione che esalta le caratteristiche dei calciatori. Il talento al comando: con Alli ed Eriksen chiamati a ispirare la manovra e Kane a finalizzare. Ma non finisce qui. Gli esterni spingono dal primo all'ultimo minuto. Terzini e ali si interscambiano senza soluzione di continuità. Quest'oggi una menzione speciale la merita Kieran Trippier: non dev'essere facile vestire i panni del vice Walker, eppure l'ex Burnley riesce sempre a farsi trovare pronto. Contro il Watford regala i due assist a Kane: il primo è un passaggio filtrante, il secondo un cross teso di rara bellezza e precisione.

E poi c'è un altro aspetto che non va trascurato: il pressing a tutto campo. In mediana Dembelé, Dier e Wanyama corrono e raddoppiano costantemente le marcature, aiutati anche dai centrali dai difensori e dagli esterni. Merito della mentalità e della filosofia insita nel calcio di Pochettino:

Sono veramente felice dell'atteggiamento, nella prima mezz'ora siamo stati perfetti. Ognuno si è sacrificato per l'altro. Sono davvero orgoglioso della mia squadra.

E adesso il Chelsea

Non solo pregi, però. Il Tottenham nasconde anche qualche difetto. A cominciare dal bel gioco. Penserete che sia una contraddizione, ma l'essere schiavi del proprio modo di interpretare la gara, dover dipendere dallo stato di forma di alcuni giocatori chiave, troppo spesso si trasforma in un limite. L'esempio del Chelsea è perfetto: la squadra di Conte ha vinto la sua tredicesima partita consecutiva in Premier perché è programmata dal suo allenatore per fare questo: vincere. Non importa come, conta solo il risultato finale.

L'esempio più lampante è stato proprio nella gara d'andata contro gli Spurs: dopo il vantaggio di Eriksen, i Blues sono riusciti a ribaltare la partita con due giocate estemporanee. Il Tottenham ha fatto la partita, il Chelsea l'ha vinta. E tra tre giorni saranno ancora una di fronte all'altra: il pragmatismo di Conte contro l'estetica di Pochettino. Difficile fare previsioni, per entrambe si tratta del peggior avversario possibile da dover affrontare. Comunque vada, non c'è modo migliore di iniziare il nuovo anno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.