Tanti auguri Sir Alex Ferguson, leggenda del Manchester United

Il 31 dicembre di 75 anni fa nasceva Sir Alex Ferguson, uno dei più grandi allenatori della storia del calcio. Ripercorriamo la sua straordinaria carriera costellata di successi.

Sir Alex Ferguson durante la sua ultima partita ufficiale

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Corre il 1941, è l'ultimo giorno dell'anno quando a Govan, sobborgo della periferia ovest di Glasgow, nasce un bimbo destinato a diventare uno degli uomini più importanti e vincenti della storia del football mondiale. Il suo nome è Alexander Chapman Ferguson, meglio conosciuto come Sir Alex Ferguson. Il mondo del calcio lo abbraccia presto. All'età di 16 anni esordisce con la maglia del Queen's Park, segnando pure un gol nella sconfitta esterna contro lo Stranraer. È un segno del destino.

Ferguson gode della fiducia del proprio allenatore, dimostra le sue qualità in ogni singola occasione che ha a disposizione. Con il club di Glasgow segnerà 20 gol in 31 presenze spalmate nell'arco di 3 anni, prima di passare al St. Johnstone (con il quale realizzerà 20 gol in 37 presenze) e successivamente al Dunfermline, club che lo consacrerà definitivamente. Con i bianconeri segn ben 66 gol in sole 89 presenze, stampando di fatto il suo nome nella storia del calcio britannico. Prima di ritirarsi, a soli 32 anni, Sir Alex giocherà anche con le maglie di Rangers, Falkirk e Ayr United, totalizzando ulteriori 60 gol in poco meno di 140 presenze. 

La sua carriera di calciatore dura meno del previsto e non è ricca di trionfi. È da allenatore che Ferguson ottiene i maggiori riconoscimenti. Il primo impiego, nel 1974, è quello con l'East Stirlingshire, l'ennesimo club scozzese della sua vita. Il suo pedigree è oramai noto in tutto il paese e nonostante la carriera da manager sia agli albori, dopo appena 4 mesi il St. Mirren gli offre un nuovo lavoro, più retribuito e con maggiori prospettive. Dopo qualche giorno di ripensamenti, accetta e si stabilisce nel nuovo club, con il quale riuscirà a ottenere una promozione nella massima divisione scozzese nel 1977. L'età media dei componenti di quella squadra tanto giovane quanto talentuosa è di appena di 19 anni. 

A seguito della promozione, si allargano gli orizzonti del manager scozzese. Nel 1977 rifiuta la panchina dell'Aberdeen, salvo poi accettare il ruolo appena 12 mesi dopo. È il passo della definitiva consacrazione. Dopo un anno di nulla assoluto, la stagione 1979-1980 è lo spartiacque della storia del club e della carriera di Ferguson. Nel giro dei successivi 7 anni vincerà ben 3 campionati scozzesi, 1 Coppa di Lega, 4 Coppe di Scozia ma soprattutto 1 Coppa delle Coppe e 1 Supercoppa Europea. Il suo valore, come allenatore, oramai non è più in discussione e nel novembre del 1986 arriva la chiamata della sua carriera: quella del Manchester United.

Stavolta nessun tentennamento e nessuna indecisione, impossibile dire di no a uno dei club più importanti del calcio mondiale. L'inizio della sua avventura non porta i risultati sperati, il suo obiettivo inizialmente è ridare disciplina a uno spogliatoio completamente allo sbando. Come lui stesso ha raccontato, troppi giocatori in quegli anni esageravano con l'alcool, con chiare ed evidenti ripercussioni sulle prestazioni del weekend.

Il suo primo trofeo si fa attendere, ma quando arriva segna una svolta nella sua carriera e nella storia dei Red Devils. Dal maggio 1990, con la vittoria in finale di FA Cup contro il Crystal Palace, Sir Alex farà trionfare i rossi di Manchester per ben 38 volte in 23 anni. La serie di trofei, solo leggendola, fa impressione: 13 Premier League, 5 FA Cup, 4 Coppe di Lega, 10 Community Shields, 2 Champions League, 1 Coppa delle Coppe, 1 Supercoppa Europea e 2 Mondiali per Club. 

Non ho mai giocato per il pareggio in vita mia. Mai.

Una delle sue frasi più famose confermata dai numeri. Alle 317 presenze e 171 gol da giocatore, si aggiungono le 2134 partite da allenatore che lo hanno visto vittorioso nel 58,11% dei casi. Con un totale di 49 trofei conquistati nel corso della sua carriera, Sir Alex Ferguson è universalmente riconosciuto come l'allenatore britannico più vincente della storia. Non sappiamo tra quanto e se rivedremo un personaggio simile nel mondo del calcio, ma siamo certi che le sue gesta rimarranno eternamente scolpite nella storia. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.