FIFA 17, ecco le prove che il "sistema" aiuta le squadre più deboli

Un utente Reddit mostra le prove che il sistema del videogame della EA Sports prevede un "aggiustamento" dei valori delle squadre per equilibrare le partite.

1k condivisioni 13 commenti

di

Share

Siate onesti. Quante volte nel corso degli anni, giocando a FIFA, avete pensato che il vostro avversario (che fosse un vostro amico o una partita online non fa differenza) fosse "aiutato dal sistema". Avete capito no? Non si tratta delle partite contro i maledetti troll, ma quella determinata sfida in cui voi siete chiaramente il giocatore più forte, eppure sembra esserci qualcosa che non va. I vostri tiri, per quanto perfetti, vengono inspiegabilmente parati dal portiere avversario o respinti da interventi "prodigiosi" della difesa. Viceversa, quando invece il vostro avversario si trova inspiegabilmente davanti alla vostra porta vincendo rimpalli su rimpalli, con un tiro apparentemente innocuo riesce a trovare la via del gol. "Non è possibile, c'è qualcosa che non torna", avrete certamente pensato.

Il "Momentum"

E questo sospetto atavico si è nel corso degli anni trasformato in quello che, nel gergo di FIFA, viene definito "Momentum". Un qualcosa che ha le fattezze tipiche della leggenda metropolitana. Sullo stile, per intenderci, del Mostro di Lochness o del Big Foot, cioè un qualcosa di inverosimile e non documentato, che in modo ricorrente viene segnalato o avvistato tornando al centro del dibattito. Ogni anno, sistematicamente, utenti del videogame calcistico della EA Sports si dicono certi dell'esistenza di questo Momentum, cioè quella meccanica di gioco che secondo la credenza comune avrebbe la facoltà di incrementare o diminuire il valore di una squadra al fine di equilibrare le forze in campo, pilotando di fatto il risultato finale della partita.

Stringa sospetta

Fino a oggi questa accusa reiterata nel corso degli anni da parte di migliaia di utenti non ha mai trovato alcun riscontro reale, la stessa EA Sports ha sempre negato in via assoluta l'esistenza di simili scripting all'interno del gioco. Ma qualcosa potrebbe essere cambiato, perché un utente di Reddit sembra aver scoperto una volta per tutte la prova regina all'interno del codice di FIFA 17 per PC:

I Found mention of Momentum in Fifa 17 game code. from FIFA

Altre prove

A primo impatto può sembrare incomprensibile, ma quello su cui intende focalizzare l'attenzione l'utente girlfirend_pregnant è la stringa del codice "//--- team chemistry (0-100)", all'interno del file Initfs-Win32, che indicherebbe l'esistenza di Momentum. Subito dopo di lui, anche altri redditors hanno cominciato ad approfondire l'argomento: c'è chi ha scoperto che la stessa EA Sports Spagna ha indirettamente confermato che i rating dei calciatori di FIFA 17 sono modificati in base a come questi stanno giocando e chi, invece, esaminando il codice ha trovato diverse righe che mostrano come la difficoltà generale della partita possa essere alterata in base ad alcuni criteri, tra cui il possesso palla o il numero dei tiri.

Social protesta

È doveroso precisare che al momento si tratta ancora solo di sospetti, di interpretazioni da parte di utenti privati. E che non sono arrivate conferme o smentite ufficiali da parte della Eletronics Arts, bombardata comunque nelle ultime ore con l'hashtag #ExplainFIFAMomentum. Certo che quelle stringhe sospette rischiano di creare un bel problema. Soprattutto se, qualora confermate, si scoprisse che riguardano anche FUT, dove si possono spendere soldi veri per incrementare il valore della propria squadra. Scoprire che esiste un modo interno al gioco che comunque tende a equilibrare i valori, insomma, non sarebbe proprio una gran pubblicità.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.