Panchina Independiente: arriva una candidatura via WhatsApp

Ariel Holan, ex allenatore del Defensa y Justicia, si candida per Los Diablos Rojos attraverso un messaggio vocale su WhatsApp. I tifosi sono dalla sua parte.

I tifosi dell'Independiente aspettano di conoscere il nome del loro nuovo allenatore

108 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'Independiente è alla ricerca di nuovo allenatore che possa sostituire Gabi Milito, dimessosi la settimana scorsa a seguito della sconfitta casalinga con il Banfield (1-0). La sosta ha permesso a Los Diablos Rojos di ragionare bene sulla scelta, aprendo una sorta di casting per selezionare il profilo migliore. È stata contattata una vecchia conoscenza del campionato italiano come Paolo Montero, che però ha declinato l'invito, mentre resta ancora viva la pista Sebastián Méndez del Godoy Cruz. E il nuovo candidato adesso è Ariel Holan, ex allenatore del Defensa y Justicia, che si è proposto in un modo molto particolare.

Su WhatsApp

Merito infatti di un messaggio vocale Whatsapp inviato dallo stesso Holan a Guille, un dirigente del club di Avellaneda direttamente collegato con il presidente Hugo Moyano, in cui il tecnico ha spiegato i suoi piani per migliorare il gruppo:

Sono stato per la prima volta a vedere l'Independiente a 4 anni, sono socio del club e conosco la sua storia, nonché i motivi che hanno portato a questo momento. Dal '60 al '70 è stata una squadra dal grande cuore e con qualche giocatore di talento. Tra il 1970 e il 1984 ha avuto il suo periodo più brillante, prima per Bochini e Bertoni, poi con Burruchaga, Marangoni e Giusti. Successivamente, nel 1994 abbiamo avuto una grande squadra capace di vincere la Supercoppa. A partire da quel momento l'Independiente è entrato in crisi d'identità, senza un'idea di gioco.

Il presente

Dopo aver mostrato tutta la sua conoscenza riguardo la storia del club, Holan si concentra sulla situazione attuale:

Ho un impegno emotivo verso questo club, ma so che non può bastare. Si è visto con Burruchaga per nove mesi e ora con Gabi Milito per altri sei. I problemi si risolvono con la capacità e la gestione, e queste cose io posso offrirle. Un modello calcistico che sia un mix tra la sua storia agguerrita degli anni Sessanta e quella molto dinamica, intensa per sopperire all'assenza di talento, visto che oggi in squadra non c'è un Bochini o un Burruchaga.

Ecco la cura

L'ultima parte del messaggio è quella che interessa di più il club, cioè la sua ricetta per uscire da questa situazione e riportare l'Independiente ai suoi livelli:

Non si può giocare come il Barcellona perché non ci sono i giocatori adeguati e perché non fa parte dell'essenza di questo club. Serve un calcio pratico e dinamico, "simeonistico" o "bielsistico". E queste due questioni, sia in attacco che in difesa, te le danno calciatori dinamici. Quindi serve uno sforzo economico, non dico per avere un Tevez o Gago come aveva il Boca Juniors, o un D'Alessandro come ha il River Plate o un Belluschi come ha il San Lorenzo, ma almeno per avere questo tipo di categoria.

Così si conclude il messaggio vocale di Holan, che in qualche modo è stato diffuso online scatenando moltissimi consensi tra i tifosi dell'Independiente, convinti dalla bontà del suo progetto e dalla sua passione per la società di Avellaneda. E a quanto pare ha incuriosito pure lo stesso club, che ha deciso di prendere seriamente in considerazione la candidatura. E pensare che è tutto (o almeno gran parte) merito di un messaggio su WhatsApp...

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.