Panchina Independiente: arriva una candidatura via WhatsApp

Ariel Holan, ex allenatore del Defensa y Justicia, si candida per Los Diablos Rojos attraverso un messaggio vocale su WhatsApp. I tifosi sono dalla sua parte.

I tifosi dell'Independiente aspettano di conoscere il nome del loro nuovo allenatore

108 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'Independiente è alla ricerca di nuovo allenatore che possa sostituire Gabi Milito, dimessosi la settimana scorsa a seguito della sconfitta casalinga con il Banfield (1-0). La sosta ha permesso a Los Diablos Rojos di ragionare bene sulla scelta, aprendo una sorta di casting per selezionare il profilo migliore. È stata contattata una vecchia conoscenza del campionato italiano come Paolo Montero, che però ha declinato l'invito, mentre resta ancora viva la pista Sebastián Méndez del Godoy Cruz. E il nuovo candidato adesso è Ariel Holan, ex allenatore del Defensa y Justicia, che si è proposto in un modo molto particolare.

Su WhatsApp

Merito infatti di un messaggio vocale Whatsapp inviato dallo stesso Holan a Guille, un dirigente del club di Avellaneda direttamente collegato con il presidente Hugo Moyano, in cui il tecnico ha spiegato i suoi piani per migliorare il gruppo:

Sono stato per la prima volta a vedere l'Independiente a 4 anni, sono socio del club e conosco la sua storia, nonché i motivi che hanno portato a questo momento. Dal '60 al '70 è stata una squadra dal grande cuore e con qualche giocatore di talento. Tra il 1970 e il 1984 ha avuto il suo periodo più brillante, prima per Bochini e Bertoni, poi con Burruchaga, Marangoni e Giusti. Successivamente, nel 1994 abbiamo avuto una grande squadra capace di vincere la Supercoppa. A partire da quel momento l'Independiente è entrato in crisi d'identità, senza un'idea di gioco.

Il presente

Dopo aver mostrato tutta la sua conoscenza riguardo la storia del club, Holan si concentra sulla situazione attuale:

Ho un impegno emotivo verso questo club, ma so che non può bastare. Si è visto con Burruchaga per nove mesi e ora con Gabi Milito per altri sei. I problemi si risolvono con la capacità e la gestione, e queste cose io posso offrirle. Un modello calcistico che sia un mix tra la sua storia agguerrita degli anni Sessanta e quella molto dinamica, intensa per sopperire all'assenza di talento, visto che oggi in squadra non c'è un Bochini o un Burruchaga.

Ecco la cura

L'ultima parte del messaggio è quella che interessa di più il club, cioè la sua ricetta per uscire da questa situazione e riportare l'Independiente ai suoi livelli:

Non si può giocare come il Barcellona perché non ci sono i giocatori adeguati e perché non fa parte dell'essenza di questo club. Serve un calcio pratico e dinamico, "simeonistico" o "bielsistico". E queste due questioni, sia in attacco che in difesa, te le danno calciatori dinamici. Quindi serve uno sforzo economico, non dico per avere un Tevez o Gago come aveva il Boca Juniors, o un D'Alessandro come ha il River Plate o un Belluschi come ha il San Lorenzo, ma almeno per avere questo tipo di categoria.

Così si conclude il messaggio vocale di Holan, che in qualche modo è stato diffuso online scatenando moltissimi consensi tra i tifosi dell'Independiente, convinti dalla bontà del suo progetto e dalla sua passione per la società di Avellaneda. E a quanto pare ha incuriosito pure lo stesso club, che ha deciso di prendere seriamente in considerazione la candidatura. E pensare che è tutto (o almeno gran parte) merito di un messaggio su WhatsApp...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.