Premier League: il Boxing Day tra orgoglio e… pregiudizi

Tra i protagonisti della Premier League prevale l’orgoglio di giocare il Boxing Day, che affonda le radici nella storia. Ma le rivelazioni di Howard Webb hanno aperto una crepa.

Boxing Day

133 condivisioni 0 commenti

di

Share

Che nelle feste natalizie tutto il mondo del calcio si riposi, alla maggior parte dei protagonisti della Premier League non importa un bel niente, anzi ostentano l’orgoglio di sentirsi diversi. Un inglese acquisito come José Mourinho, per esempio, ha dichiarato:

Noi gente del calcio siamo speciali, giocando nelle feste natalizie diamo ai tifosi di tutto il mondo quello che vogliono. È bellissimo.

Da parte sua, il capitano del West Ham, Mark Noble, riassume tutta l’essenza del Boxing Day, culto, tradizione e orgoglio di appartenenza:

A volte non è mica facile lasciare le nostre famiglie durante le feste per andare ad allenarci o a giocare le partite, ma noi non dobbiamo mai dimenticarci che siamo una minoranza fortunata. Noi giochiamo in Premier League!

Mark Noble, capitano del West Ham

Ma c’è qualcuno, una minoranza sicuramente, che non la pensa come Noble. A rivelarlo è stato nelle scorse settimane l’ex arbitro Howard Webb, quello della finale di Champions League 2010 fra Inter e Bayern:

Intorno al periodo di Natale mi è capitato che alcuni giocatori di Premier League mi abbiano detto che un cartellino giallo gli avrebbe fatto comodo e così facevano in modo di farsi ammonire facendo sciocchezze, tipo trattenere un avversario o buttare via la palla.

Apriti cielo, le dichiarazioni di Webb hanno suscitato un vespaio di polemiche e cacce all’untore. Comportamenti del genere avrebbero fatto tremare i polsi a uno come Bill Shankly, il celebre allenatore noto anche per le sue simpatie socialiste che guidò il Liverpool dal 1959 al 1974, il quale nel discorso della Vigilia era solito ordinare ai suoi:

Per voi il Natale cade in estate, festeggiate in quei giorni, se proprio dovete farlo.

Bill Shankly invitava i giocatori del Liverpool a festeggiare il Natale... in estate

Intanto in Italia si sta aprendo qualche crepa nel compatto fronte a favore della sosta natalizia:

Sono contrario alla sosta. Non c’è uno sportivo che stia fermo così tanto tempo. La gente di spettacolo non si ferma. Mi sembrerebbe giusto anche da parte nostra dare spettacolo ai tifosi che in questo periodo hanno più tempo libero.

Parole e musica di Maurizio Sarri, l’allenatore sempre in tuta. Mica per niente.

Vota anche tu!

Saresti favorevole al Boxing Day anche in Serie A?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.