Marvin Vettori, Italian Dream a Las Vegas: lo speciale su Fox Sports

Alex Dandi ci presenta lo speciale sul più giovane fighter italiano ad aver mai debuttato in UFC. In onda in prima visione lunedì 26 dicembre alle 14.00 su FOX Sports

362 condivisioni 1 commento

di

Share

Curare uno speciale su Marvin Vettori mi ha costretto a ripercorrere un viaggio a ritroso negli ultimi sei anni della mia vita professionale legata allo sport delle arti marziali misteLa prima volta che vidi combattere Marvin Vettori era ancora minorenne ed era dilettante. Devo essere sincero: non mi impressionò sebbene notai una notevole determinazione, non ancora supportata da uguali abilità tecniche.

Un paio di anni più tardi, nell'estate 2013, mi venne segnalata da un amico la presenza di un giovanissimo italiano, molto promettente, nel circuito professionistico londinese UCMMA. Scoprii trattarsi proprio di Vettori e la visione del suo match d'esordio in UCMMA mi convinse a dargli uno spazio di ben tre pagine nel quinto ed ultimo numero della rivista cartacea di arti marziali miste che curavo in quel periodo. Da lì in poi rimasi in contatto più o meno costante con Marvin, un diciannovenne trentino con un nome di battesimo che sembrava predestinato ad essere quello di un combattente. Marvin aveva deciso di abbandonare l'Italia per diventare fighter pro di MMA allenandosi nel team London Shootfighter di Londra e mantenendosi nel frattempo come buttafuori. Chat dopo chat, telefonata dopo telefonata, mi resi conto che Marvin aveva sogni ambiziosi che provava a raggiungere con enormi sacrifici ed una evidente nostalgia di casa. Mi ripeteva spesso che sarebbe entrato in UFC e che lo avrebbe fatto velocemente, cambiando la sua vita. In pochi mesi collezionò due vittorie in UCMMA al primo round e sembrava non scherzare affatto.

Nel dicembre 2013 commentai in diretta a Roma il suo primo match italiano dopo essersi trasferito a Londra e lo conobbi di persona. Capii subito che non era solo ambizioso e determinato ma che la sua crescita tecnica ed atletica stava progredendo di pari passo. Fu in quell'occasione che gli parlai della mia idea di un grande torneo italiano professionistico, il primo veramente a livello nazionale che sarebbe servito a mettere le MMA italiane sulla mappa internazionale. Si trattava di Venator, un'idea appena abbozzata che ancora non si chiamava nemmeno così.

Nel Settembre 2014 Vettori brucia le tappe e grazie a cinque vittorie consecutive, tutte al primo round, ottiene il match per il titolo pesi welter UCMMA, match che potrebbe aprirgli le porte di UFC anzitempo. Purtroppo perde ai punti. Chiude sconsolato il suo periodo inglese, lascia il team e torna nella sua Mezzocorona, più spaesato che mai. È l'unica volta che mi sembra meno determinato da quando lo conosco. Temo possa mollare, come tanti suoi coetanei, ma mi smentisce dicendomi che è pronto a ripartire, stavolta trasferendosi negli Stati Uniti e ritentando da lì la scalata verso UFC. Lo convinco a dare una chance all'Italia, contro ogni logica, perché Venator sta diventando realtà grazie all'interesse dell'imprenditore Frank Merenda. Marvin accetta con qualche legittimo dubbio, siccome in Italia non è mai stato organizzato nulla di così ambizioso, ma nel frattempo ha trovato in Filippo Stabile un coach ed un amico affidabile e quindi decide di dare una chance al "Sogno Italiano". Ricordo bene la mattina autunnale del suo provino per la produzione TV della prima stagione di Venator FC che andrà poi in onda su FOX Sports. Marvin quella mattina era impacciato, quasi timido, ben diverso dall'atleta spavaldo che il pubblico italiano sta imparando a conoscere.

Tra gennaio a maggio 2015, in soli cinque mesi, vince i tre match del torneo e diventa così il primo campione pesi welter di Venator. Nei dodici mesi successivi, sempre a Venator, sconfigge due avversari internazionali di grande valore come l'inglese Jack Mason ed il brasiliano Igor Araujo. Poche settimane dopo la sua vittoria di maggio 2016 a Venator 3 arriva puntuale la chiamata in UFC dove debutta vincendo a Las Vegas nell'agosto 2016 diventando a 22 anni il più giovane italiano in UFC di tutti i tempi. Il resto è storia recente e nella notte di venerdì 30 dicembre Marvin "The Italian Dream" combatterà ad UFC 207, sempre a Las Vegas, per la seconda volta contro il pericoloso ventiseienne brasiliano Antonio Carlos Jr, già vincitore del The Ultimate Fighter Brazil e pluri campione mondiale di Jiu Jitsu.

Per prepararsi al match più importante della carriera di Vettori, insieme al collega Davide Bernardi, abbiamo preparato uno speciale che potrete vedere il prima visione TV lunedì 26 dicembre, accompagnato da una buona fetta di panettone, alle ore 14 solo su FOX Sports (canale 204 di SKY).

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.