Klopp, frecciata a Oscar: "Non capisco come si faccia a scegliere la Cina"

Come al solito senza peli sulla lingua, Jurgen Klopp ha criticato la scelta di Oscar di lasciare il Chelsea per i soldi cinesi: "In Europa si guadagna abbastanza".

Oscar lascia il Chelsea per i soldi cinesi, scelta che però non è affatto piaciuta a Klopp

4k condivisioni 0 commenti

di

Share

Controcorrente. Originale. Jurgen Klopp. Sempre più giocatori stanno andando in Cina, abbracciando il Dio denaro a scapito della carriera e della competitività. L’ultimo a lasciare la Premier League, il campionato più equilibrato fra quelli di livello, per trasferirsi nella Super League, è Oscar. Il brasiliano, a 25 anni, è primo in classifica col Chelsea, ma al prestigio ha preferito il denaro (guadagnerà più di Messi e Cristiano Ronaldo). Facendo sbottare l’allenatore del Liverpool:

Non ho idea del perché le persone prendano decisioni come questa. Per me non è una scelta. Al momento quello cinese non è un campionato in cui si vuole realmente giocare. L'unico modo per portare i giocatori nella Super League sono i soldi. Ci sono però alcuni club in Europa che pensano lo stesso della Premier. I soldi farebbero venire i giocatori qui.

La critica di Klopp poi entra ancor più nello specifico:

Se un giocatore decide di andare in Cina lo fa in un altro momento della propria carriera, non a 25 anni. In tutti i grandi campionati europei si può guadagnano abbastanza soldi e dovrebbero bastare.

Spirito natalizio

La dimostrazione che per Klopp i soldi non siano la cosa più importante la si è avuta presto. Il tecnico dei Reds è infatti andato all’ospedale Alder Hey a far visita ai bambini malati, per allietare il loro Natale. L'allenatore tedesco non era da solo però. Ad accompagnarlo diversi giocatori quali Adam Lallana, Jordan Henderson e Daniel Sturridge. I giocatori hanno portato, oltre ai sorrisi, diversi regali ai bambini, come peluche, poster, maglie e cappellini, aiutandoli a vivere un Natale con qualche gioia in più nonostante le malattie. Perché i soldi non sono tutto, anche se a dirlo nel mondo moderno, si va controcorrente…

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.