Bayern Monaco, Natale è oggi, ma con Ancelotti si festeggia a maggio

Il mondo festeggia il Natale, a Monaco desiderano festeggiare a maggio. C'è voglia di triplete: la Bild elenca i motivi per essere ottimiti, il primo è Ancelotti.

Il Bayern Monaco vuole vincere il triplete. Con Carlo Ancelotti c'è fiducia

287 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non c’è tempo per festeggiare. Non oggi, meglio farlo a fine stagione. I tifosi del Bayern Monaco sognano il triplete. Vogliono ripetere la stagione del 2013. Dopo aver distrutto il Lipsia nello scontro diretto in Bundesliga, i bavaresi pensano in grande. Negli ultimi tre anni hanno sempre perso in semifinale di Champions League. Per andare oltre hanno preso lui, Carlo Ancelotti. Lo specialista di coppe. Ed è proprio lui il motivo di maggior fiducia a sentire i giornali tedeschi.

C'è ottimismo dalle parti di Monaco

Nel 2017 in Germania vogliono rivedere il Bayern sul tetto d’Europa. Sarebbe di buon auspicio anche per la nazionale tedesca che un anno dopo il triplete bavarese del 2013 vinse il mondiale. Ora dal club di Monaco alla squadra di Lӧw tutti vogliono ripetersi. La Bild oggi ha elencato alcuni motivi per i quali i tifosi del Bayern possono essere ottimisti. Al primo posto c’è proprio Ancelotti. Lui di vittorie è esperto. Ha vinto sempre, ha vinto ovunque. Dominando e soffrendo, ma il risultato è sempre lo stesso. Positivo anche il fatto che Boateng, che nei giorni scorsi è stato operato alla spalla, sarà pronto per febbraio, quando la stagione entrerà nel vivo. Con i rinnovi di Lewandowski e Ribery, e quello di Robben che verrà annunciato nei primi giorni del 2017, i giocatori bavaresi non hanno motivo di distrarsi e possono concentrarsi sul campo.

Anche il mercato estivo è già fatto: arriveranno Süle e Rudy, non ci saranno altre voci a turbare la quieto dello spogliatoio. Ribery con Ancelotti è tornato a giocare a grandi livelli, Hummels ha sistemato la difesa e Lahm, che probabilmente si ritirerà, ha voglia di chiudere vincendo. Il motivo che trasmette maggiore fiducia però è Ancelotti. Con lui a Natale non c’è tempo di festeggiare. Meglio farlo a maggio.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.