Klose: "Ho smesso di giocare per stare vicino alla mia famiglia"

Miro Klose ha riflettuto a lungo sul da farsi, alla fine ha scelto il ritiro: "Volevo stare con la mia famiglia. Avrei potuto giocare altri due anni a livelli alti".

Dopo mesi di riflessione Miro Klose ha deciso di ritirarsi, ora spiega perché

339 condivisioni 0 commenti

di

Share

Soldi, popolarità, record. Ma al primo posto c’è sempre la famiglia. Per Miroslav Klose è così. Lui è così. A maggio l’ultima partita con la Lazio, della quale è il miglior marcatore straniero, poi, per qualche mese, si è guardato intorno alla ricerca di una nuova squadra. Qualche settimana fa la sorpresa: Miro appende gli scarpini al chiodo e fa un praticantato presso la DFB che lo fa lavorare con le nazionali.

La mia famiglia aveva voglia di sentirsi finalmente a casa, per questo ci siamo sistemati a Monaco. Ho rispettato questo desiderio e ho smesso benché potessi fare altri 2 anni ad alti livelli.

La decisione

Dopo gli Europei in Francia Miro si è sentito saturo. Troppo calcio, troppe partite. Ha reagito a modo suo:

Per due o tre mesi non ho visto neanche una partita. Mi informavo sui risultati, ma solo il lunedì.

Anche per questo la decisione di smettere, anche se la voglia di restare vicino alla famiglia è stata determinante:

Avrei potuto trasferirmi da solo, lo so, ma so come sono fatto, ho bisogno della mia famiglia, altrimenti dopo due mesi sarei tornato da loro. Avrei potuto giocare altri 2 anni ad alti livelli, ma ho deciso di smettere per loro. In estate siamo andati alle Maldive, i bambini lo sognavano da tempo.

Vota anche tu!

Nel 2020 scade il contratto di Low: Klose sarà il prossimo allenatore della Germania?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Lo è anche della sua nuova vita. Il praticantato alla DFB lo sta esaltando:

Ora voglio concentrarmi su questa nuova avventura, era interessante vedere il calcio da un’altra ottica. Mi sto trovando bene, perché sono fra gente che conosco.

Soldi, popolarità e record. Ma per Miro Klose al primo posto c’è sempre la famiglia.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.