UFC, Nate Diaz: "Non mi schiodo da casa per meno di 20 milioni di dollari!"

Impazza il toto-cintura ad interim in UFC: chi sarà il fortunato a fronteggiare Khabib Nurmagomedov nel match che sancirà il primo sfidante di Conor McGregor?

Nate Diaz UFC 202

76 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nate Diaz si tira fuori. Nel marasma di nomi usciti fuori dal calderone contenente i top conteder della categoria pesi leggeri, il più giovane dei fratelli di Stockton sembra essere più interessato ai soldi che alla conquista di una qualche sorta di titolo UFC.

La situazione all'interno della promotion più importante al mondo nel settore delle arti marziali miste sembrerebbe essersi ingarbugliata parecchio a seguito dell'impasse creatasi relativamente alla cintura pesi leggeri ad interim, che inizialmente sarebbe dovuta essere oggetto di contesa tra Khabib Nurmagomedov e Tony Ferguson. Quest'ultimo però al momento sembrerebbe richiedere compensi più alti rispetto a quanto percepito finora, come emerso anche a seguito delle numerose interviste rilasciate nel recente periodo. Da qui, l'idea da parte di UFC di considerare due candidature: una è stata quella di Jose Aldo, che in caso di vittoria sul russo riuscirebbe ad ottenere la tanto agognata rivincita su Conor McGregor. Altra ipotesi era invece legata a Nate Diaz, fermo da UFC 202 e alla ricerca di "money fight" al pari del fratello Nick.

Aldo says, referring to me, that I refused to fight with him. Tell him that I do not bully the little. I want a real battle, and only Tony can give it to me. At this stage of my career, even if I win Daniel Cormier, fans will say that I have to fight with Tony, and I agree with them. I have spent my career in the UFC asking for the strongest opponents, currently in this division we must decide who is stronger, me or Tony? Without exception, all the fans and experts want to see this fight and I want to give it to them. And you, Aldo, I advise you not to lose the respect of your fans, including me, do not lose your head, do not fall for the mind games of the UFC, and be yourself. ❗ Альдо говорит намекая на меня, что я отказался от боя с ним. Передайте ему, что я маленьких не обижаю. Я хочу реальный бой, и это Тони. На данном этапе моей карьеры если даже я выиграю Даниеля Кормье, фанаты будут говорить, что мне надо подраться с Тони, и я с ними согласен. Я всю свою карьеру в UFC прошу самых сильных соперников, в данный момент в легком весе мне и Тони надо определиться, кто сильнее, я первый номер в рейтинге а Тони второй. Без исключения все фанаты и специалисты хотят этого боя, и я хочу подарить им это. А тебе Альдо я советую не терять уважение от своих фанатов, и в том числе от меня, не теряй голову, не подставляйся под игры UFC, и будь собой. #юфсишныеигрыопятьвтеме @ufc

A photo posted by Khabib Nurmagomedov (@khabib_nurmagomedov) on

Detto che a Khabib Nurmagomedov sembrerebbe interessare solo e soltanto un match con Ferguson, anche da parte degli sfidanti prospettati non sembra esserci grande euforia. Se da un lato vi è infatti un Aldo ben disposto a combattere, dall'altra parte emerge un Nate Diaz aperto sì al combattimento, ma a condizioni ben precise. Come ribadito infatti dallo stesso a MMA Fighting, l'eventuale consenso al match sarebbe condizionato dalla borsa offertagli.

Non combatterò nei leggeri a meno che non si tratti di un big fight, con in palio una borsa da 20 milioni di dollari. Per una cifra inferiore non mi scomodo nemmeno ad alzare la cornetta. Qualora ciò non accadesse, posso tranquillamente continuare a vivere la mia vita. La chiusura della trilogia con McGregor? L'ho già battuto due volte, e non mi pagherebbero abbastanza per farlo anche una terza.

Don't forget 😎

A photo posted by natediaz209 (@natediaz209) on

Come si concluderà la vicenda non ci è ancora dato saperlo. Nonostante la proposta lanciata da Nate Diaz assuma tutti i contorni di una mera provocazione, sta di fatto però che attualmente UFC si ritrova con una poltrona per tre, nella quale per un motivo o per un altro non si è ancora accomodato nessuno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.