Premier League: Christian Benteke, il "gatto nero" degli allenatori

Gli ultimi tre club che hanno acquistato l'attaccante belga hanno poi esonerato il proprio allenatore dopo poco tempo. In principio fu Paul Lambert all'Aston Villa.

Benteke, attaccante del Crystal Palace

913 condivisioni 0 commenti

di

Share

Aston Villa, Liverpool e Crystal Palace. Cosa potranno mai avere in comune tre realtà così diverse tra loro? Nulla, se non il fatto di aver avuto tra le proprie fila, nel corso degli ultimi quattro anni, l'attaccante belga Christian Benteke. Non solo. Tutte e tre le società, dopo averlo acquistato, hanno esonerato poco tempo dopo il loro allenatore. Un trend confermato dal recentissimo allontanamento di Alan Pardew dalla panchina del Crystal Palace, e ancor più evidente se analizzata nello specifico.

In principio fu Lambert

Nell'estate del 2012 l'Aston Villa, su espressa richiesta dell'allora manager Paul Lambert, acquista il belga dal Genk per circa 7 milioni di sterline. Un matrimonio che porta i frutti sperati: Benteke segna 23 gol nella stagione d'esordio, guidando i Villans a una tranquilla salvezza. Molto bene, direte voi. E invece inizia un lento declino. Nell'annata 2013-2014 la squadra si piazza al 15esimo posto a +5 sulla zona retrocessione e Benteke, nonostante un grave infortunio, chiude con 11 gol all'attivo.

La terza e ultima stagione con i Villans di Benteke segue la falsariga di quella precedente, e così a metà stagione, con l'Aston Villa 18° in classifica, il manager Lambert viene esonerato. È il febbraio del 2015. Il rapporto tra la società di Birmingham e l'attaccante si incrina sempre più, tanto che la sua partenza non viene neanche più quotata dai bookmakers. L'estate successiva Brendan Rodgers, ai tempi allenatore del Liverpool, dopo la partenza di Luis Suarez convince la società del Merseyside a versare 32,5 milioni di sterline nelle casse dell'Aston Villa facendolo diventare il 2° acquisto più oneroso di sempre della storia del club. Anche qui, però, il suo arrivo suona quasi come una sentenza: due mesi e mezzo dopo, nell'ottobre del 2015, Rodgers viene esonerato per l'orribile avvio di stagione che vede i Reds al 10° posto in classifica. Benteke segnerà appena 10 gol in 42 presenze. 

Nuova stagione, nuova avventura: nell'estate del 2016, dopo essere stato relegato ai margini da Jurgen Klopp, arriva la chiamata del Crystal Palace di Alan Pardew che lo acquista alla modica cifra di 32 milioni di sterline. Il belga segna 8 gol in 15 presenze che però non bastano a evitare l'esonero del manager inglese

Se a tutto questo aggiungiamo che la federazione belga ha esonerato l'ex ct Marc Wilmots dopo l'Europeo della scorsa estate al quale ha preso parte, tra gli altri, proprio il giocatore del Palace, non si può di certo dire che l'attaccante sia un portafortuna per gli allenatori, anzi. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.