Eurolega - Top & Flop: Il Darussafaka è super. Per Milano è crisi

La squadra di Blatt vince il derby col Fenerbahce. Sorpresa Zalgiris con l'Efes. Per Milano e Maccabi crisi infinita. Ecco migliori e peggiori del tredicesmo turno di Eurolega.

Settimana vittoria per Blatt

28 condivisioni 0 commenti

di

Share

L’ultima giornata di Eurolega ha regalato non poche sorprese. Il CSKA, nonostante le pesanti assenze di De Colo e Teodosic, ha vinto confermandosi sempre più prima. Baskonia, Real e Olympiacos provano a tenere il passo dividendosi la seconda posizione. Clamorose sconfitte per Efes ed Fenerbahce, che perdono punti importanti. Sconfitte pesanti anche per Milano e Maccabi. Ma andiamo ad analizzare nel dettaglio gli aspetti più positivi e negativi dell'ultima giornata nella nostra consueta rubrica Top & Flop.

TOP

David Blatt, coach del Darussafaka

Darussafaka – Dopo il CSKA, un’altra big dell’Eurolega come il Fenerbahce cade ai piedi della squadra di coach Blatt. Il Darussafaka costringe i vice campioni d’Europa a giocare una partita a ritmi bassissimi e, grazie ad una solidissima difesa, ferma ogni avanzata della squadra di coach Obradovic. La vittoria del derby la firmano Wanamaker, Clyburn e Wilbekin, tutti e tre in doppia cifra. Sempre più mina vagante.

Partita superlativa per Luka Doncic contro il Bamberg

Luka Doncic – Il Real strapazza il Bamberg e si conferma la seconda forza di questa Eurolega. A guidarlo ci hanno pensato il solito Llull, un solido Ayon e, soprattutto un ragazzino di 17 anni: Luka Doncic. Il giovanissimo sloveno chiude con 16 punti, 6 rimbalzi, 5 assist e un 25 di valutazione finale. Ormai Doncic non è più una sorpresa, ma vedere un ragazzo di soli 17 anni dominare l’Eurolega lascia sempre sbalorditi. Predestinato.

La gioia di Seibutis a fine partita

Zalgiris Kaunas – Colpo a sorpresa della squadra lituana che vince a Istanbul, in casa dell’Efes. Gli uomini di coach Jasikevicius si dimostrano più precisi al tiro e vincono ampiamente la sfida a rimbalzo. Con questa vittoria, lo Zalgiris si rilancia nella corsa all’ottavo posto. Una bella sorpresa.

FLOP

L'EA7 non è riuscita a fermare il Panathinaikos

EA7 Milano – Pesante sconfitta per l’Olimpia che esce dal campo tra i fischi del Forum. Milano sprofonda fino al -26 a nell’ultimo periodo, salvo poi rendere il passivo meno amaro e chiudere sul 72-86. Quella col Panathinaikos è una brutta sconfitta per la squadra di Repesa che, nella conferenza stampa post partita si è scusato coi tifosi, parlando di crisi e profonda e senza spiegazione. Per l’EA7 è arrivata la sesta sconfitta consecutiva che condanna i biancorossi all’ultima posizione in classifica. Il momento è delicato.

Partita da dimenticare per Weems contro il CSKA

Sonny Weems – Il suo Maccabi, in attesa di conoscere il nuovo allenatore, giocano una partita coraggiosa, mettendo in seria difficoltà i campioni del CSKA, privi di De Colo e Teodosic. In una partita giocata per lunghi tratti punto a punto, agli israeliani è mancato l’apporto di Sonny Weems. Il grande ex del match e terzo miglior della squadra ha chiuso con 0 punti e solo 3 tiri tentati. Per l’americano ci sono anche ben 6 palle perse. Partita davvero da dimenticare.

Sinan Guler, uno dei pochi a salvarsi nel Galatasaray

Galatasaray – La squadra turca perde lo scontro diretto con l’Unics Kazan e ora si trova all’ultimo posto in classifica, proprio in compagni dei russi. La squadra di Ataman non riesce ad approfittare dell’assenza di Keith Langford e incappa nella terza sconfitta nelle ultime quattro uscite. La dirigenza non è affatto contenta dell’andamento della squadra e, dopo Dentmon e Smith, anche Deon Thompson sembra in uscita. Momento di grande confusione quindi.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.