Il Borussia Moenchengladbach esonera Schubert! Panchina a Hecking

I prossimi avversari europei della Fiorentina cambiano allenatore: tornerà la squadra che nelle ultime due stagioni in Bundesliga era seconda solo al Bayern?

Il Borussia Moenchengladbach ha cambiato allenatore: esonerato in mattinata André Schubert

349 condivisioni 0 commenti

Share

Un addio, anche abbastanza scontato, ma comunque a sorpresa. Il Borussia Moenchengladbach, dopo l’ennesima sconfitta rimediata ieri sera in Bundesliga, in questo caso contro il Wolfsburg, ha deciso di esonerare André Schubert.

La notizia era nell’aria, si era intuito che per lui sarebbe stato difficile sopravvivere all’inverno, sorprende però la modalità dell’esonero: il tecnico ne era stato informato prima della sconfitta con i lupi.

Un'avventura iniziata la scorsa stagione

André Schubert era l’allenatore della seconda squadra del Gladbach quando i Fohlen, l’anno scorso, hanno perso le prime 5 partite di campionato e Lucien Favre (ora al Nizza), rassegnò le proprie dimissioni. Schubert venne quindi promosso sulla panchina della Prima Squadra, ma la società aveva più volte precisato che sarebbe stata solo una soluzione momentanea. In realtà con 8 vittorie e 2 pareggi nelle sue prime 10 giornate da allenatore Schubert sbaragliò la concorrenza, guadagnandosi la possibilità di restare anche oltre Natale 2015. E la scorsa stagione si è chiusa bene: quarto posto in campionato, con la qualificazione alla Champions League ottenuta la scorsa estate contro lo Young Boys.

La crisi in Bundesliga

Poi però il Gladbach è crollato. In coppa ha fatto bene (terzo in Champions League nel girone con Barcellona, Manchester City e Celtic), e a febbraio dovrà affrontare la Fiorentina. In campionato però il disastro. Nelle ultime due stagioni (2014-15 e 2015-16) il Borussia era, dopo il Bayern, la squadra che aveva conquistato più punti di tutti nelle partite casalinghe. In questa stagione di fronte al proprio pubblico ha vinto solo 4 partite su 9. Il vero disastro però è in trasferta: 1 solo punto in 7 partite. Una vittoria negli ultimi 18 mesi. Se oggi l’Ingolstadt dovesse vincere il Gladbach avrebbe un solo punto di vantaggio sulla zona retrocessione.

Le reazioni: Eberl e Schubert

L’esonero era inevitabile, anche se sorprende che fosse stato deciso, e comunicato al tecnico, prima della sconfitta di ieri. Il d.s. Max Eberl ha spiegato:

Ci siamo parlati e abbiamo capito che è meglio per tutti se cambiamo. André l'anno scorso ci ha aiutato molto, ora però la crescita si è bloccata.

Anche Schubert ha commentato la notizia:

Siamo nei bassifondi della classifica e avevamo altre ambizioni. Da allenatore è colpa mia. Ne abbiamo parlato e abbiamo capito che la società, che sarà sempre più importante del singolo, avesse bisogno di un nuovo impulso dall’esterno.

Se ne va con la massima umiltà, la stessa con la quale era arrivato. Anche per questo l’addio, che ormai era scontato, lascia comunque sorpresi. Per la modalità con la quale è arrivato e la serenità con la quale è stato accettato. Complimenti.

Panchina affidata a Hecking

Manca solo l'ufficialitàò: il prossimo allenatore sarà Dieter Hecking, esonerato lo scorso ottobre dal Wolfsburg.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.