Bundesliga, Bayern Monaco-Lipsia 3-0. Ancelotti primo in classifica

Thiago Alacantara, Xabi Alonso e Lewandowski protagonisti all'Allianz Arena: il Bayern travolge 3-0 il Lipsia. Quinta vittoria consecutiva per Carlo Ancelotti.

1k condivisioni 0 commenti

Share

La favola del Lipsia conosce la prima grande battuta d'arresto stagionale. A fare la parte del lupo è un affamatissimo Bayern, decisamente spietato nel distruggere i sogni della squadra di Hasehuttl in appena 45 minuti. Nel big match della 16° giornata del campionato tedesco, infatti, Ancelotti riporta sulla terra i tori rossi, in dieci uomini dal 30' e travolti dalle reti di Thiago Alacantara, Xabi Alonso e Robert Lewandowski.

Primo tempo

Rispetto all'ultima gara giocata, il tecnico italiano recupera Lahm e Robben e manda in panchina Rafinha e Muller. Hasenhuttl risponde confermando l'undici che sabato scorso ha rifilato due gol all'Hertha. Atmosfera magica sugli spalti dell'Allianz Arena, dove l'obiettivo principale è quello di distogliere l'attenzione dal recente attentato di Berlino.

Il Lipsia entra in campo senza timori reverenziali verso i padroni di casa: nei primi minuti il Bayern rischia due volte, con Poulsen che prima non trova il pallone a due passi dalla linea di porta e poi controlla male davanti a Neuer, vanificando una bella giocata di Keita. Al quarto d'ora si svegliano gli uomini di Ancelotti, che pian piano trovando supremazia territoriale e vantaggio. È il 17' quando Lewandowski, servito da Lahm, colpisce il palo: sulla ribattuta arriva per primo Thiago Alcantara, che con la coscia appoggia il pallone in rete. Si tratta del terzo gol in campionato per l'ex centrocampista del Barcellona, il secondo in due partite da trequartista nel nuovo 4-2-3-1 di Ancelotti.

Il Lipsia accusa il colpo e un minuto dopo Douglas Costa colpisce il secondo palo della partita del Bayern. Nessun problema per i bavaresi, che al 25' raddoppiano con il piattone di Xabi Alonso. Si tratta del terzo gol in Bundesliga anche per l'ex Real.

Gli ospiti si fanno vedere dalle parti di Neuer con l'incornata di Orban, ma il portiere della Nazionale tedesca è bravissimo a respingere. Al 30', però, Forsberg stende da dietro Lahm e viene espulso dall'arbitro Zwayer. Hasenhuttl ridisegna i suoi con un 4-4-1, ma nel finale del primo tempo Gulacsi tocca in area Costa (partito però leggermente oltre l'ultimo difensore del Lipsia) e causa il rigore. Il contatto tra i due calciatori c'è, seppur molto leggero: Zwayer, tuttavia, non ha dubbi. È Lewandowski che va dal dischetto, ed è lo stesso attaccante polacco che spiazza il portiere e realizza il 20° gol in stagione, il quarto su quattro rigori calciati.

Secondo tempo

Ancelotti inserisce Ribery per Robben. Hasenhuttl mette Kaiser per uno spento Keita. Il Bayern continua a fare la partita, al 52' Lewandowski va vicino alla doppietta, venendo murato da Gulacsi. Ancora il portiere ungherese protagonista al 65', quando devia un altro tentativo del bomber polacco. Ma ormai il match non ha più niente da dire. Sugli highlights c'è spazio per una parata di Gulacsi su punizione calciata da Diego Costa, una clamorosa traversa di Ribery e un tiro di Bernat respinto dalla difesa. Sarebbe stato il poker, sarebbe stata una punizione troppo grande.

Con la quinta vittoria consecutiva (la terza dopo il cambio di modulo), Ancelotti si porta a +3 dai diretti avversari. Per il Bayern è il quattordicesimo risultato utile casalingo di fila: all'Allianz Arena, i bavaresi non perdono dal 2 marzo. Il Lipsia rimedia invece la seconda sconfitta nelle ultime due trasferte ed è costretta ad abbandonare la testa della classifica dopo cinque turni. Per entrambe il prossimo appuntamento è a gennaio: venerdì 20, il Bayern giocherà a Friburgo; il giorno dopo, il Lipsia affronterà il lanciatissimo Eintracht, da oggi quarta forza del campionato.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.