Lipsia-Hertha, i tifosi ospiti offendono il ds Rangnick con uno striscione

Vergogna alla Red Bull Arena: nel settore ospiti viene esposto uno striscione che prende di mira la crisi depressiva superata dal direttore sportivo cinque anni fa.

717 condivisioni 0 commenti

di

Share

Finché si tratta di un rifiuto ideologico nei confronti della Red Bull, la presa di posizione delle tifoserie tedesche potrebbe anche trovare appoggio. La nuova frontiera anti-Lipsia, però, mira al personale e non ha niente in comune con le iniziative dei mesi precedenti. Protagonisti - in negativo - del weekend sono stati i tifosi dell'Hertha, che durante il match perso 2-0 in casa della capolista hanno pesantemente offeso il direttore sportivo Ralf Rangnick.

Nel settore ospiti della Red Bull Arena, infatti, è comparso uno striscione contro il dirigente avversario:

Ehi Ralf, attendiamo con ansia la tua prossima crisi depressiva.

Il riferimento è alla malattia che ha colpito Rangnick nel settembre 2011. La depressione l'ha costretto a lasciare la panchina dello Schalke 04, tornando nel mondo del calcio attraverso i ruoli dirigenziali ricoperti nell'ambiente Red Bull: prima l'incarico di direttore sportivo nel Salisburgo, poi una parentesi in panchina a Lipsia per portare la squadra in Bundesliga, infine il ritorno dietro una scrivania nella stagione in corso.

Ralf Rangnick
Ralf Rangnick, ds del Lipsia

La società di Mateschitz ha glissato sul comportamento degli ospiti, lasciando alla dirigenza dell'Hertha il compito di condannare l'accaduto. Il direttore sportivo della squadra di Berlino, Michael Preetz, è stato il primo a scusarsi per il gesto dei tifosi, congratulandosi con gli avversari per la vittoria di ieri e dissociandosi da qualunque forma di offesa lanciata alla Red Bull Arena.

La polemica, dunque, non sembra aver coinvolto i due club, che hanno risolto il problema in maniera pacifica e distensiva. Adesso la palla passa alla DFB che potrebbe prendere provvedimenti durante la settimana.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.