Altético Madrid, Saúl Ñíguez: "Noi con Simeone fino alla morte"

Il centrocampista 22enne si schiera con il tecnico: "Non è cambiato nulla rispetto al passato. Lotteremo come sempre fino all'ultima partita della stagione".

Simeone mentre dá indicazioni a Saúl Ñíguez

774 condivisioni 0 commenti

di

Share

C'è una lunga serie di motivi per i quali l'Atlético Madrid in questa stagione non sta rendendo come nel recente passato. Le parole di Gabi, i rumors sul futuro e così via: tutti i vari problemi sono stati analizzati minuziosamente e molti di loro portano proprio al Cholo Diego Simeone, passato da guru capace di portare i Colchoneros a un passo dall'alzare la Champions League (per ben due volte) a "imputato principale" del momento di crisi rojiblanco.

Tutti col Cholo

In Spagna è stato supposto anche che la stessa squadra la pensi così, tanto da argomentare spiegando che finché il tecnico argentino resterà su quella panchina, difficilmente i suoi giocatori riusciranno a rendere come in passato. Un'ipotesi, questa, rifiutata categoricamente dai suoi ragazzi, ancora tutti dalla parte dell'allenatore. Lo spiega senza troppi giri di parole Saúl Ñíguez, presente in qualità di testimonial a un evento organizzato per promuovere il videogame "Call of Duty: Infinite Warfare":

Stiamo bene, forti, uniti. E soprattutto siamo dalla parte del mister. Lotteremo fino all'ultima partita della stagione, quest'anno non sarà differente dagli altri. Noi staremo con Simeone fino alla morte. Se sarà la nostra peggior stagione o no lo si potrà dire solo alla fine, non certo adesso.

I veri problemi

Ecco perché il centrocampista 22enne non vede l'ora che arrivi la prossima partita di sabato contro il Las Palmas, per cercare subito una vittoria e passare delle vacanze serene:

Siamo ansiosi di scendere in campo, vogliamo prenderci i tre punti per tornare poi al lavoro tranquilli dopo le vacanze. Sono fiducioso, sabato possiamo iniziare a dare una sterzata a questa stagione. Stiamo cercando di capire come risolvere i problemi che abbiamo avuto in fase difensiva, ma va detto che in questo periodo ai nostri avversari stanno riuscendo le cose migliori: sanno come poterci far male e dobbiamo essere bravi a contrastarli. Non ci arrenderemo fino a che non avremo trovato una soluzione.

La Var e il Real

C'è anche tempo per parlare delle polemiche sulla VAR innescate dal Real Madrid subito dopo la semifinale nel Mondiale per Club, sulle quali Saúl Ñíguez ha un'opinione diversa rispetto ai colleghi Blancos:

Tutto quello che può aiutare l'arbitro rende le cose più facili. Soprattutto per i direttori di gara. Io la vedo in modo positivo. Se i successi del Real Madrid ci disturbano? Sicuramente stanno lavorando meglio in questo momento, ma ciò non demoralizza né me, né tantomeno il resto della squadra. Siamo concentrati solo su di noi e pensiamo partita per partita.

E con Diego Simeone a guidarli dalla panchina. Come sempre.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.