Paris Saint-Germain, lite nello spogliatoio dopo il match col Nizza

Il pareggio con la squadra di Balotelli ha lasciato scorie fra i parigini. Nervi tesi fra Aurier e Ben Arfa, ma anche Kurzawa e Thiago Silva. Il tecnico: "È normale, bene così".

Emery

412 condivisioni 0 commenti

di

Share

In campo era finita 2-2, nello spogliatoio non si sa. Sì, perché il pareggio casalingo acciuffato in rimonta contro il Nizza ha lasciato pesanti strascichi nell'umore dei giocatori del Paris Saint-Germain. Sotto la doccia Serge Aurier ha affrontato a brutto muso Hatem Ben Arfa, reo a suo dire di aver insistito nella soluzione personale nel finale del match anziché passare la palla. Il secondo non gliele ha mandate a dire e la cosa è degenerata, con l'intervento di Kurzawa e altri compagni.

Thiago Silva si è frapposto in veste di pacere, ma si è trovato coinvolto nella rissa suo malgrado, e il suo alterco con Belhanda si sarebbe prolungato fin nei corridoi del Parco dei Principi. Un tutti contro tutti che non fa sicuramente bene a una squadra già in difficoltà, anche per gli esperimenti di Unai Emery che non sembra aver ancora trovato il giusto equilibrio nelle proprie scelte tattiche.

Anche Thiago Silva è stato coinvolto nella rissa

Di fronte a un Nizza cinico e ben messo in campo, infatti, il Psg senza Lucas e con Thiago Motta mezzala aveva ballato tutto il primo tempo, chiuso sotto di due gol. Solo l'ingresso di Lucas e un grande Cavani gli avevano consentito di acciuffare il pareggio. Ma non la serenità, anche se il tecnico basco getta acqua sul fuoco:

Anch'io sono molto teso quando non si vince, è normale. I giocatori hanno una grande responsabilità e sono molto professionali. La tensione è positiva. Un giocatore che non è arrabbiato dopo una sconfitta non mi piace. Domenica la squadra ha risposto bene in campo e nello spogliatoio tutti hanno mostrato carattere, hanno mostrato di avere cuore. 

Unai Emery vede solo tensione positiva

Attualmente in Ligue1 il Psg è terzo in classifica, dietro a Nizza e Monaco.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.