Yaya Touré ubriaco alla guida: ritirata la patente per 18 mesi

Il centrocampista del Manchester City è stato multato di 54mila sterline e gli è stata sospesa la patente per 18 mesi. Al giudice ha detto di aver bevuto per sbaglio del brandy.

Touré prima della sfida con il Burnley

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Ha vissuto sicuramente momenti migliori, Yaya Touré. A inizio stagione Pep Guardiola lo ha messo fuori rosa e solo recentemente ha fatto dietrofont. Tutto sistemato? Neanche per sogno. Se infatti con il Manchester City la situazione sembra migliorata, lo stesso non può dirsi lontano dal terreno di gioco, dove l'ivoriano sta affrontando nuovi problemi. Il giocatore è stato condannato a pagare una multa di 54 mila sterline e gli è stata sospesa la patente per 18 mesi per guida in stato di ebrezza. Un passo indietro. Nella serata di lunedì 28 novembre a un controllo della polizia è risultato avere un tasso alcolemico nettamente superiore al limite consentito. Nonostante il tentativo di spiegare agli agenti l'accaduto, Yaya Touré è stato rimandato a giudizio e oggi ha ricevuto e accettato la sentenza del giudice. 

"Credevo fosse Coca Cola"

C'è stata molta confusione attorno a questa situazione nelle ultime due settimane. Mi trovavo a una festa insieme ad alcuni amici e ho bevuto da una caraffa quella che credevo fosse Coca Cola e che in realtà era mischiata a del brandy. Per me era importante spiegare alla corte che quello che ho fatto non era intenzionale. Sono musulmano praticante e rifiuto addirittura lo champagne come premio per l'uomo partita, figuriamoci se vado a ubriacarmi.

Così l'ivoriano che in un comunicato stampa ha voluto dare la sua versione dei fatti.

Vorrei ringraziare la mia famiglia, i miei amici e lo staff del Manchester City per essermi stati vicini in questo particolare momento della mia vita. So bene che la guida in stato di ebrezza è un reato grave ma non era assolutamente mia intenzione farlo. È stato un incidente e accetterò la sentenza della corte, qualunque essa sia. 

Touré, che da poco era stato reintegrato rendendosi anche protagonista, dovrà ora convincere nuovamente il suo manager e i suoi compagni che si è trattato di un incidente. L'ammontare della multa è solo l'ultimo dei problemi, visto anche il suo stipendio settimanale è di 220 mila sterline. La vera sfida sarà riabilitare per l'ennesima volta la sua immagine, già oscurata dalle tensioni tra Guardiola e il suo agente. Anche perché il City sta affrontando uno dei periodi più duri della stagione, è reduce da due sconfitte di fila in campionato e ha visto allontanarsi la vetta della Premier League di ben sette lunghezze. Servirà l'aiuto di tutti, anche di Yaya Touré. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.