UFC, Diaz: "Voglio chiudere con le MMA. Ho battuto due volte McGregor"

Nate Diaz sembrerebbe esser pronto a dire stop. Il più giovane dei fratelli di Stockton si è detto scontento del trattamento e dell'attenzione riservategli da UFC.

Nate Diaz UFC 202

385 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nate Diaz si è stancato. Il ragazzo di Stockton non sembra esser disposto ad accettare un ruolo da comprimario in UFC. Non che i rapporti con la promotion da parte sia di Nate che del fratello Nick siano sempre stati idilliaci, visti anche i difficili caratteri dei due combattenti. Tuttavia la frizione manifestata dal più giovane dei Diaz pare avere un denominatore ben preciso, ovvero quel Conor McGregor capace di sconfiggerlo nel main event di UFC 202, vendicando così la sconfitta patita a UFC 196.

A Nate Diaz non sarebbe andata giù la divergenza di trattamenti riservatagli dai vertici dell'organizzazione rispetto all'irlandese. Il californiano non ha apprezzato la "morbidezza" con la quale UFC ha aperto - nonostante le smentite del presidente Dana White - all'ipotetico dream match tra Notorius e Floyd Mayweather, pluripremiato pugile pronto a tornare in azione qualora l'incontro divenisse realtà.

Così, nel corso di un'intervista ai microfoni di ESNews, Nate Diaz non perde occasione per lanciare provocatoriamente una grossa bomba mediatica: lasciare definitivamente le MMA per dedicarsi al pugilato. Come detto, tale decisione sarebbe dovuta al trattamento riservato a Conor McGregor, accusato dallo statunitense di esser stato protetto e salvaguardato da UFC.

Il match tra Mayweather e McGregor non è altro che una grossa trovata pubblicitaria. Tuttavia, se Conor può fare il pugile, io non voglio essere da meno. Ho provato a liberarmi dal mio contratto con UFC già un paio di anni fa, ma la promotion non me l'ha permesso. Quindi, se l'irlandese combatte con Floyd in un incontro di boxe, io voglio essere parte dello stesso evento: voglio uscir fuori da quel contesto di me**a che sono le MMA. D'altronde, non credo che UFC mi voglia così tanto all'interno del proprio roster, quindi tanto vale starne fuori. Hanno prima dato tutte queste opportunità titolate a McGregor, e adesso spunta fuori anche Mayweather. Penso che il tutto sia stato studiato per tenerlo lontano da me. Tuttavia, l'ho già battuto due volte - perché sì, so di averlo battuto anche la seconda volta - e non potrà scappare per sempre.

Sempre sopra le righe nei suoi interventi, Nate Diaz ad oggi sembra davvero determinato a rendersi protagonista anche all'interno del ring della grande boxe. Chissà però che anche questa non possa essere una tattica per alzare un polverone, interesse e introiti in vista di quello che sarà il suo prossimo match in UFC. Probabile che il vincitore del The Ultimate Fighter 5 tenti una veloce e repentina scalata nella divisione pesi leggeri, nel tentativo di arrivare a un incontro titolato contro quello che è ormai diventato il campione di categoria, ovvero il tanto odiato rivale Conor McGregor.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.