Real Madrid-Napoli: quel precedente nel 1987 con Maradona

Ventinove anni dopo l'ultima volta, Blancos e Azzurri tornano ad affrontarsi in Champions League. Ieri il duello Maradona-Butragueño, oggi Hamsik-Cristiano Ronaldo.

Maradona al Bernabeu nel 1987

270 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'urna di Nyon non è stata benevola con il Napoli di Maurizio Sarri. Tra tutte le possibili avversarie gli azzurri hanno pescato agli ottavi di Champions League proprio i campioni in carica: il Real Madrid di Zinedine Zidane. Da una parte il talento di Ronaldo, Bale, Benzema e le geometrie di Modric, dall'altra l'imprevedibilità di Mertes, Callejon (grande ex) e Lorenzo Insigne. Sarà una sfida affascinante ma non del tutto inedita.

Il precedente

Napoli e Real Madrid infatti si sono già affrontate nel settembre del 1987, in quella che rappresenta la prima storica partecipazione della squadra italiana alla massima competizione europea per club. Il 16 settembre, in un Santiago Bernabeu vuoto per squalifica, Maradona e compagni fanno il loro esordio assoluto in Coppa dei Campioni. Le merengues portano a casa la vittoria grazie alle reti di Michel e De Napoli (autogol) e affrontano con maggiore sicurezza la gara di ritorno, in programma al San Paolo il 30 settembre. 

Quella sera, pronte a spingere la squadra verso un'insperata rimonta, si presentarono allo stadio quasi 84mila persone, una cifra che fa di quel match la seconda partita con più spettatori nella storia del Napoli (il record di 89.992 è stato stabilito in occasione di Napoli-Perugia del 20 ottobre 1979). Il gol dopo 9 minuti di Francini infuoca l'ambiente, gelato poi dalla rete di Butragueño al 44' che di fatto consegna la qualificazione agli spagnoli. La situazione da allora è totalmente cambiata. Il Real Madrid, al momento assoluto dominatore della Liga con 6 punti di vantaggio sui rivali del Barcellona, ha appena collezionato una serie di 35 risultati utili consecutivi, record assoluto nella storia del club. La squadra di Zidane è senza dubbio tra gli avversari peggiori che si potessero incontrare, ma è impossibile prevedere come arriveranno le due formazioni al match del 15 febbraio. 

Il Napoli per la sfida di ritorno (7 marzo) dovrebbe recuperare Milik, senza alcun dubbio invece sa già di poter contare sul fattore San Paolo, che in Champions League ha fatto vittime illustri come Chelsea, Borussia Dortmund, Arsenal e Manchester City. A 29 anni dall'ultima volta Napoli e Real Madrid ancora contro. Ieri Maradona contro Butragueño, oggi Hamsik contro Ronaldo. 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.