Tutto Old Trafford fischia Fellaini: Mourinho gli dedica la vittoria

Nella partita precedente con l'Everton il belga aveva causato il rigore che è costato il pari al Manchester United: il manager portoghese lo ha difeso così.

674 condivisioni 0 commenti

di

Share

Al pubblico José Mourinho può piacere o non piacere, da sempre c'è chi lo ama e chi lo odia, senza vie di mezzo. Diverso il discorso per i giocatori che ha allenato. In questo caso, salvo pochissime eccezioni, è un plebiscito di gente che sarebbe pronta ad andare in guerra per lui (metaforicamente, s'intende). Ogni suo ex discepolo lo descrive come un guru, un allenatore speciale capace di tirare fuori il meglio da ogni calciatore. Ecco, una spiegazione del perché si crei questo rapporto tra il portoghese e la squadra, lo si capisce bene dall'ultima conferenza post-partita dello Special One, quella della vittoria per 1-0 del suo Manchester United contro il Tottenham all'Old Trafford.

Tre punti fondamentali contro una diretta concorrente per un posto in Europa. E che Mourinho, a sorpresa, ha dedicato al suo giocatore Marouane Fellaini, nell'occasione entrato solamente nei minuti di recupero.

La dedica a Fellaini

Il motivo è semplice: quando al 90' è subentrato ad Ander Herrera, il belga è stato deriso e fischiato all'unisono dai suoi stessi tifosi, colpa dello sciagurato fallo da rigore nella partita precedente - dopo soli 3' dal suo ingresso - che ha permesso all'Everton di pareggiare 1-1 all'89'. Così, pur ribadendo che "i tifosi possono fare ciò che vogliono", il manager lusitano ha preso le distanze:

Voglio dedicare la vittoria a Fellaini, se lo merita. Nell'ultimo incontro è stato coinvolto nell'episodio che ci ha fatto perdere due punti, ma intendo mettere in chiaro che resta un giocatore importante per me. I tifosi possono fare ciò che vogliono, sono stati fenomenali con noi. Devo solo ringraziarli per quello che ci stanno dando, a maggior ragione in un periodo in cui non gli stiamo dando troppe soddisfazioni.

Difesa a oltranza

Ciò non toglie, però, che il suo giocatore vada difeso a ogni costo, allo stesso tempo cancellando anche ogni possibile malumore di Fellaini per essere entrato anche stavolta nei minuti finali:

I nostri sostenitori hanno in mente solo l'errore che Marouane ha commesso con l'Everton, nient'altro. Ma lui è un giocatore e una persona che mi piace, oltre a essere molto importante per noi. Avrà sempre la mia protezione e la mia fiducia.

Difesa a oltranza, contro tutto e tutti. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.