Real Madrid-Deportivo 3-2: ancora Sergio Ramos! E per Zidane è record

Al termine di un secondo tempo meraviglioso il Real Madrid batte il Deportivo 3-2 in rimonta e ottiene il 35esimo risultato utile consecutivo. Il Barcellona torna a -6.

4 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sempre lui, ancora lui. Una settimana fa Sergio Ramos segnava il gol dell'1-1 nel Clasico col Barcellona, stasera ha firmato la rimonta contro il Deportivo sempre al fotofinish. Senza la BBC, senza Modric e Marcelo (entrato all'81') il Real Madrid vince 3-2 col batticuore e torna a +6 sul Barcellona, vittorioso sul campo dell'Osasuna. E Zizou diventa il primo allenatore nella storia delle merengues a collezionare 35 partite di fila senza sconfitte in tutte le competizioni: Leo Beenhakker tra il 1988 e il 1989 si è fermato a 34. L'ultima sconfitta del Real con il tecnico francese risale ad aprile, si giocavano i quarti di Champions contro il Wolfsburg. Il Depor ci ha provato a interrompere la striscia, è andato sotto (perla di Morata) e poi ha ammutolito il Bernabeu portandosi sul 2-1 grazie alla doppietta dell'ex di turno Joselu. Ma prima Mariano - al primo gol in Liga con il Real - e poi il solito Sergio Ramos hanno fissato il risultato sul 3-2.

La cronaca della partita

Parte deciso il Real Madrid, subito voglioso di sbloccare il match. La prima occasione arriva al 13' quando Nacho, sfruttando un erroraccio in disimpegno della difesa ospite, si vede deviare in angolo un destro potente che sarebbe probabilmente finito in porta. Pochi minuti dopo ancora vicini al vantaggio i padroni di casa con James che sfiora di testa un cross di Asensio, ma in qualche modo il portiere Tyton si salva. I ritmi si abbassano verso la metà del primo tempo, grazie soprattutto alla capacità in fase di contenimento del Depor. La squadra di Garitano va anche vicina al vantaggio al 29' quando Borges, con una girata splendida, viene fermato da una gran parata di Keylor Navas. Pochi secondi è James ad avere una grande chance in campo aperto, ma una volta arrivato davanti al portiere calcia debolmente con il sinistro. L'occasione più ghiotta del primo tempo è per il Depor: su cross da calcio di punizione è ancora Borges a colpire il pallone di testa, ma il suo tentativo si spegne sul palo. 

La ripresa

Il secondo tempo si apre con una magia assoluta di Alvaro Morata. L'ex Juve controlla il pallone sulla trequarti, si gira velocemente e calcia in porta un destro a giro che finisce nell'angolino basso, siglando così un vantaggio pesantissimo sotto gli occhi di Cristiano Ronaldo seduto in tribuna. E dopo la richiesta di matrimonio alla sua Alice in diretta TV, l'attaccante spagnolo chiude una settimana indimenticabile. Blancos che iniziano a gestire il risultato, aumentando il possesso palla e cercando di abbassare i ritmi. Ma dal 63' accade l'incredibile. Casemiro si fa rubare palla in disimpegno da Gil che serve subito Joselu. Dal limite dell'area l'ex Real scaglia un tiro potentissimo sotto l'incrocio: 1-1 e tutto da rifare per il Madrid. Passano pochi secondi e sul Bernabeu cala il gelo, ancora Joselu buca Navas su un cross basso di Andone e ribalta clamorosamente la gara. Il Real non ci sta e prova subito a gettarsi nella metà campo avversaria. Al minuto 84 ecco l'uomo che non ti aspetti. Appena entrato in campo, il classe '93 Mariano Diaz pareggia di testa e segna il suo primo gol in Liga. Nei minuti finali Morata sfiora il sorpasso con un colpo di testa che viene allungato in angolo da Tyton. Sul calcio d'angolo successivo chi, se non Sergio Ramos, può regalare i tre punti al Real? Come al solito è lui che sbuca e di testa segna la sua 63esima rete con le merengues. Ma soprattutto consegna 3 punti pesantissimi a Zidane, che rimane a +6 dal Barcellona.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.