UFC Fight Night 102: una serata all'insegna delle montagne russe

Evento godibilissimo quello del Times Union Center di Albany. La serata è stata un'altalena di emozioni, ben 3 i KO su 4 match nella main card.

Derrick Lewis UFC Copyright: UFC official Twitter

26 condivisioni 0 commenti

di

Share

Trascritta negli almanacchi un'altra nottata UFC. Main card, quella andata in scena ad Albany, che ha visto le definitive consacrazioni di Francis Ngannou e Derrick Lewis, quest'ultimo però con qualche remora, ma ne parleremo in seguito. Quattro finalizzazioni prima del limite su 4 incontri - 3 ko ed una sottomissione -, in un evento che ha regalato un turbinio di emozioni e momenti di grande impasse.

Gian Villante vs Saparbek Safarov

Card principale che si è aperta con il match tra il veterano Gian Villante e l'esordiente in UFC Saparbek Safarov, ancora imbattuto in carriera. Una vera e propria guerra quella tra i due, capace di conquistare senza alcuna obiezione il premio di Fight of the Night. Rilancio importante per Villante, reduce da un trend altalenante e capace - non senza difficoltà - di portare a casa con gran cuore una vittoria per tko a 2,54 del secondo round. Discreta performance anche quella di Safarov, che avrà senza dubbio modo di rifarsi nel tentativo di ritagliarsi - con tanto lavoro - un posticino di rilievo nella categoria dei massimi-leggeri.

Corey Anderson vs. Sean O'Connell

Operazione rilancio riuscita per Corey Anderson. Dopo la discussa sconfitta arrivata per mano di Mauricio Shogun Rua a UFC 198, il vincitore del The Ultimate Fighter 19 batte Sean O'Connell per tko a 2,36 del secondo round. Terza sconfitta consecutiva per l'uomo dei weigh-in bizzarri, ora a rischio licenziamento. Torna invece a sorridere Anderson, pronto a riprendere la propria scalata nei massimi-leggeri dopo l'ottima performance newyorkese.

Francis Ngannou vs Anthony Hamilton

Grandissima prestazione per Francis Ngannou, capace di sottomettere con una grandissima kimura un volenteroso Anthony Hamilton, che si è comunque dovuto arrendere allo strapotere fisico del camerunense naturalizzato francese. Non c'è stata storia nel co-main event della serata, che ha consacrato ancor di più Ngannou nel firmamento dei pesi massimi UFC, bisognosi ora più che mai di un prospetto esplosivo e atletico come lui. Premio Performance of the Night meritato a pieni voti.

Derrick Lewis vs. Shamil Abdurakhimov

E qui purtroppo si giunge alla nota dolente della serata. L'incontro principale dell'evento si è infatti rivelato davvero sottotono a causa delle pessime condizioni atletiche di Derrick Lewis e Shamil Abdurakhimov, autori di un match lentissimo che ha messo in evidenza gli enormi limiti in termini di cardio da parte di entrambi gli atleti. Il russo, partito come vittima sacrificale, resiste per ben 4 round e mezzo al forte statunitense, il quale trova il bandolo della matassa - tra la disapprovazione del pubblico - a 3,42 del quarto round, quando a seguito di un takedown Lewis trova prima la monta, finendo successivamente un ormai stremato Abdurakhimov in ground and pound. Delusioni fortissime sia per il pubblico che per lo stesso stesso Lewis, che rivelerà di esser stato il primo a rimanere parecchio frustrato a seguito della propria performance e apostrofando, tra singhiozzi e mezze lacrime, l'incontro di Albany come "il peggiore di tutta la sua carriera". Rimandato dunque il gigantesco peso massimo di New Orleans, parecchio deludente già in occasione della risicata vittoria per decisione non unanime su Roy Nelson, arrivata cinque mesi fa a UFC Fight Night 90.

L'appuntamento con UFC 206

Pochissime ore ci separano ormai da UFC 206, evento che troverà compimento nella notte tra sabato 10 e domenica 11 novembre a partire dalle ore 4:00. Appuntamento rimandato dunque su FOX Sports Plus, canale 205 di Sky.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.