UFC 206 - Holloway vs Pettis per il titolo a interim dei piuma

UFC 206 si avvicina. A Toronto ci sarà in palio il titolo ad interim dei pesi piuma fra Anthony 'Showtime' Pettis e Max 'Blessed' Holloway.

pettis

24 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo perdite piuttosto importanti, come quella del match titolato fra Daniel Cormier (18-1) e Anthony Johnson (22-5), e illazioni sul valore del titolo ad interim in palio fra Max Holloway (16-3) e l'ex campione dei pesi leggeri Anthony Pettis (19-5), UFC 206 è finalmente alle porte. La validità del titolo è legittima, visto che Conor McGregor non può difendere la cintura, sia per il taglio del peso esagerato, sia per la nascita a breve termine del figlio. A campione indiscusso è stato così promosso l'ex campione ad interim Jose Aldo, che successivamente sfiderà il vincitore del main event di sabato.

Jordan Mein vs Emil Meek

La main card si aprirà con un match nella categoria dei pesi welter. Il veterano Jordan Mein (29-10) darà il benvenuto in UFC all'ultimo campione dei pesi welter Venator FC, Emil 'Valhalla' Meek (8-2-1). Mein è al suo sesto match in UFC, conta 4 vittorie e 2 sconfitte; è un ottimo striker, lo testimoniano le sue 16 vittorie per KO o TKO su 29 totali e, se necessario, accetta il combattimento a terra essendo dotato di un buon ground game. Emil Meek è piuttosto noto in Italia, avendo inflitto una sconfitta davvero shockante a Rousimar 'Toquinho' Palhares durante la terza edizione di Venator FC; l'upset fu davvero sorprendente, visto e considerato che dagli addetti ai lavori Meek era considerato poco più che una formalità per il finalizzatore brasiliano. Il guerriero norvegese è arrivato solo una volta ai punti, ottenendo un pareggio. Per il resto, conta ben 7 vittorie per KO o TKO e una per sottomissione. Non ha paura di andare faccia a faccia e scambiare, non è un amante delle decisioni arbitrali, essendo pronto anche a rischiare, ne sono testimoni le due sconfitte per KO. Potenza e esplosività sono i suoi punti forti, 6 delle sue vittorie sono arrivate nel primo round, rendendolo temibile per qualsiasi avversario si confronti con lui. La main card parte già in quinta.

meek
Emil Meek faccia a faccia con Rousimar Palhares

Tim Kennedy vs Kelvin Gastelum

Match ruvido, il secondo della main card, nella categoria dei pesi medi. Dopo aver fallito il peso a UFC 205 dove avrebbe dovuto affrontare Donald Cerrone, Kelvin Gastelum (12-2), vincitore della stagione numero 17 del reality 'The Ultimate Fighter', è stato velocemente spostato nella card numerata successiva per dare il bentornato dopo due anni d'assenza al berretto verde Tim Kennedy (18-5), stavolta stabilmente nella categoria dei pesi medi. Kennedy non si vede nell'ottagono dalla sua controversa sconfitta per mano di Yoel Romero, a UFC 178. In carriera Gastelum ha subito solo due sconfitte e per decisione non unanime contro l'attuale campione dei pesi welter Tyron Woodley e contro Neil Magny. È dotato di buona potenza e grande capacità in fase di grappling. Il controllo e l'equilibrio di cui Gastelum è dotato, ne fanno un avversario temibile per chiunque. La sua unica apparizione nei pesi medi finora è stata contro Nate Marquardt. Il venticinquenne ne è uscito vincente per TKO al secondo round, ma ha espresso la volontà di tornare nei welter. Accontentato, non è stato capace di mantenere il peso, ragion per cui è stato costretto a tornare nella categoria superiore. Kennedy invece è un grappler esperto, forte anche nelle fasi di striking, l'emblema del combattente completo. Nelle sue 18 vittorie, ne ha collezionate 6 per KO o TKO e 8 per sottomissione. Vanta vittorie importanti contro l'attuale campione Michael Bisping, Rafael Natal, Melvin Manhoef ed ha offerto belle battaglie contro Luke Rockhold, Jacare Souza, Yoel Romero. Un cliente difficile per chiunque, anche se i suoi 37 anni d'età potrebbero fare la differenza contro un atleta di dodici anni più giovane.

kennedysherdog.com
Tim Kennedy

Cub Swanson vs Doo Ho Choi

La categoria dei pesi piuma offre un match a dir poco spettacolare. Due artisti del KO a confronto, una giovane promessa e un fighter esperto. I due combattenti in questione sono 'The Korean Superboy' Doo Ho Choi (14-1) e Cub Swanson (23-7). Choi ha già 3 match in UFC, tutti vinti per KO al primo round. La durata dei tre match non raggiunge nemmeno quella di un round completo. Il coreano ha tutte le caratteristiche del fenomeno: timing incredibile, buon gioco di gambe, potenza da KO davvero impressionante che gli ha consentito di mettere a segno 11 KO o TKO su 14 vittorie. Davanti a lui, il numero 4 della classifica dei pesi piuma. Cub Swanson non ha certo bisogno di presentazioni: atleta davvero duro e composto, ha offerto battaglie incredibili nel corso della sua carriera. Dopo essere uscito sconfitto da match contro Frankie Edgar e Max Holloway, ha inanellato due vittorie di fila contro Hacran Dias e Tatsuya Kawajiri. È un fighter temibile e completo e conta 8 vittorie per KO o TKO e 7 per sottomissione. Sarà in grado di tener testa all'uragano Choi?

choimmaoddsbreaker.com
'The Korean Superboy' Doo Ho Choi

Donald Cerrone vs Matt Brown

Nella categoria dei pesi welter vedremo un co-main event davvero gustoso: Donald Cerrone (31-7) dopo essere salito nei pesi welter dai leggeri è pronto a dimostrare la sua superiorità all'intera categoria, dopo aver messo KO sia Patrick Cote che Rick Story, dopo aver sottomesso Alex Oliveira. Sarà Matt 'The Immortal' Brown (20-15) a tentare di contrastarlo. Brown viene da quella che è la sconfitta più pesante della sua carriera, avendo subito per la prima volta un KO, per mano di Jake Ellenberger. Cerrone è un combattente a tutto tondo, ottimo in tutte le fasi del combattimento. Striking potente e preciso mutuato dalla Muay Thai, non troppo aggressivo; ground game davvero importante a cui abbina le pericolosissime sottomissioni. In 31 vittorie ha totalizzato 7 KO o TKO e ben 16 sottomissioni. Brown, dal canto suo, è un technical brawler, uno che non rifiuta affatto gli scambi selvaggi, ma che ha dovuto fare i conti con il primo KO subito in carriera e Cerrone probabilmente non è il miglior articolo con cui confrontarsi in questo momento. Brown ha offerto battaglie senza esclusione di colpi ed è sicuramente pronto ad offrirne ancora, a patto che non si vada a terra, suo vero punto debole. In 15 sconfitte infatti ha subito addirittura 10 sottomissioni e non è mai concretamente migliorato sotto questo piano. Ha subito 4 sconfitte negli ultimi 5 match e una vittoria lo farebbe davvero respirare, senza contare che probabilmente lo salverebbe dal licenziamento, oltre a shockare il mondo contro un Cerrone che pare più forte che mai.

cerrone
Donald 'Cowboy' Cerrone

Max Holloway vs Anthony Pettis

Il main event della serata vedrà due atleti che si contenderanno il titolo ad interim dei pesi piuma. Max 'Blessed' Holloway (16-3) affronterà l'ex campione dei pesi leggeri Anthony 'Showtime' Pettis (19-5). Un match davvero difficile da pronosticare. I due sono entrambi degli stand-up fighters. Pettis non rifiuta il combattimento a terra, essendo particolarmente pericoloso in fase di guardia, da dove riesce a concretizzare spesso delle sottomissioni come conigli dal cilindro, ne sono testimoni l'ex contendente Gilbert Melendez e Charles Oliveira, battuto sul suo stesso terreno. Come se non bastasse, l'estro del nativo di Milwaukee si manifesta ancora più quando l'ex campione ha spazio. I suoi calci sono ormai il suo emblema e gli hanno fatto guadagnare il soprannome che lo contraddistingue. Dopo aver inanellato una serie negativa di tre sconfitte nei pesi leggeri, ha deciso di scendere nei piuma ed ha finalizzato Charles Oliveira. 7 KO o TKO e 9 sottomissioni su 19 vittorie totali fanno di lui un temutissimo finalizzatore. Più brawler e tosto si dimostra Max Holloway. Il venticinquenne hawaiano è dotato di una durezza mentale e di una dirty boxing non comune. È davvero difficile da portare giù (la sua difesa dei takedown è quasi all'83%) ed è l'unico atleta nella categoria dei piuma ad essere arrivato ai punti con Conor McGregor. Su 16 vittorie in carriera 6 sono arrivate per KO o TKO, 2 per sottomissione. È a quota nove vittorie di fila e ad appena due passi dal titolo. Riuscirà a superare il rinato Pettis?

holloway
Max Holloway invita allo scambio selvaggio Ricardo Lamas

L'appuntamento su FOX Sports

L'appuntamento si rinnova dunque alla notte del 10 dicembre alle ore 4.00, stavolta su FOX Sports Plus, canale 205 di Sky.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.