Volley Cev Champions: Modena soffre ma vince, stecca la Lube

I canarini vincono in cinque set contro Lubiana. Gli umbri dominano il primo set ma poi cedono sotto i colpi dell'opposto olandese del Berlino Ter Maat.

Modena, esordio vincente nella Champions

31 condivisioni 0 commenti

di

Share

Esordio amaro in Champions League per la Lube, battuta 1-3 in Germania. Difficile per Modena che vince 3-2 contro Lubiana ma soffre più di quanto previsto dal pronostico. La squadra di Blengini parte bene ma poi perde intensità cedendo a Berlino. Quella di Piazza invece riesce a avere la meglio sugli sloveni ma solo dopo 5 frazioni.

Sokolov e Stankovic a muro provano a fermare l'attacco dei tedeschilube facebook

BERLIN RECYCLING VOLLEYS - CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-1 (21-25, 25-16, 25-18, 26-24).

Primo set con gli umbri pimpanti. Juantorena e Kaliberda spingono la Lube. Un dominio netto, che solo nel finale è reso meno duro da qualche amnesia. Poi Ter Maat, opposto olandese del Berlino si scatena. In battuta fa male, in attacco marca con regolarità impressionante: 100% per lui nel secondo set. Terza frazione con Berlino che scappa e Juantorena che al servizio riporta sotto la Lube, 16-12. Umbri che però vanno in tilt e nel finale beccano anche 3 ace da Kühner.

Sussulto Lube nel quarto che dà speranza per un possibile tie break, 12-16. Ancora Ter Maat protagonista nel bene, 19 pari e nel male, out l’attacco del 19-21 Lube. Marshall a muro dà il primo vantaggio ai tedeschi, 23-22. Poi il finale con un ace dai nove metri di Kuhner che chiude il match. 12 ace e 12 muri subiti dalla Lube nell'incontro sono una condanna e un fardello troppo pesante per la squadra marchigiana.

Coach Blengini chiarisce ciò che nel match ha penalizzato la sua squadra.

La chiave della sconfitta è da ricercare negli aspetti tecnici: non siamo riusciti a mettere i nostri avversari in difficoltà con la battuta, mentre loro hanno preso molto ritmo e sono saliti di livello. Ci hanno messo molto in difficoltà, sia grazie al servizio che alla ricezione, che gli ha permesso una maggiore imprevedibilità in attacco. Ci troviamo in un girone composto da squadre forti e ben organizzate, non siamo stati in grado di mantenere l’intensità necessaria per vincere. La nostra strada si complica e sappiamo che dovremo rifarci il prima possibile e che le possibilità di sbagliare sono sempre meno.

BERLIN RECYCLING VOLLEYS: Vigrass 6, Okolic 8, Kühner 9, Marshall 6, Ter Maat 28, Kromm 18, Perry (L), Schott. N.e.: Fischer, Carroll, Kovacevic, Zhukouski. All. Serniotti.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 5, Juantorena 16, Stankovic 4, Sokolov 20, Kaliberda 11, Cester 6, Grebennikov (L), Pesaresi (L), Cebulj 1, Corvetta. N.e.: Larizza , Candellaro, Casadei, Kovar. All. Blengini.

Orduna festeggia: Lubiana è battuto modena facebook

AZIMUT MODENA - ACH VOLLEY LJUBLJANA 3-2 (25-22, 21-25, 25-19, 23-25, 15-11).

Modena soffre, a sorpresa, ma supera Lubiana. Piazza sperava in una serata più tranquilla e un po' di turn over per la sua squadra che invece patisce il gioco sloveno e impiega più di 2 ore per avere ragione dell'avversario. Ospiti che hanno giocato sempre al massimo, dimostrandosi completi in tutti i fondamentali. Modena tiene a riposo nel primo set Le Roux e Ngapeth. Parziale che viaggia su binari di equilibrio. Gli attacchi di Stern (8 punti nel set) si contrappongono a quelli di Petric (9 per lui). Modena comanda 24-20 e poi chiude. L'Azimut però non ha continuità di gioco, 12-16. Non serve il nuovo ingresso di E. Ngapeth. Gli sloveni sono molti efficaci in attacco con Pokersnik e Armenakis e impattano il conto. Terza frazione decisa dai muri in sequenza di Onwuelo e subito dopo di Piano: canarini in vantaggio per 2-1. Nel quarto i gialloblù soffrono in seconda linea, 11-15. Stern scatenato, 18-21. Modena poi si ritrova a rincorrere, 20-24: tre set point annullati. Stern però non fallisce l'ultima occasione. Quinto set con Lubiana che parte meglio ma i locali recuperano e con Petric sembrano a un passo dal traguardo, 11-8. Gli sloveni tornano a farsi pericolosi: 12-10 ma E. Ngapeth non dà loro scampo.

AZIMUT MODENA: Orduna, Massari 2, Holt 12, Vettori 16, Petric 22, Piano 14, Rossini (L), S. Ngapeth (L), E. Ngapeth 13, Salsi, Onwuelo 1. N.e. Cook, Le Roux. All. Piazza.

ACH VOLLEY LJUBLJANA: Armenakis 17, Buculjevic 2, Stern 19, Kozamernik 12, Pokeršnik 16, Purić 1, Donik (L), Kovačič (L), Flajs 0, Jurić 0, Plesko 0. N.E. Kumer, Satler. All. Kedacic.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.